Neanche il tempo di archiviare l’Europa League che la Serie A è di nuovo in campo perché all’orizzonte si profilano gli ottavi di Champions. Martedì la Juventus incrocia il Borussia Dortmund, prima però c’è da aggirare l’ostacolo Atalanta nell’anticipo di venerdì sera: vietato sottovalutare i nerazzurri dopo il pareggio di Cesena e con la Roma impegnata sul campo di un Verona che se la passa maluccio (domenica, ore 15). Durante la quattro giorni di Serie A, chiusa dai posticipi del lunedì di Napoli (ore 19) e Inter (alle 21), nel week end il mirino è puntato su Marassi e San Siro. Sabato c’è il derby della Lanterna al profumo di Europa: il Genoa si sta ritrovando, la Sampdoria non può perdersi per strada dopo un giro d’andata arrembante. Domenica alle 15 invece è tutta da seguire la prova del nove di Filippo Inzaghi, sulla graticola dopo il pareggio interno contro l’Empoli.I rossoneri – decimati da infortuni e squalifiche – ricevono la visita del Cesena e non possono permettersi un altro passo falso davanti al proprio pubblico rischiando si scivolare nella zona arancione della classifica. Promette buon calcio la partita dell’Olimpico tra Lazio e Palermo, mentre a Parma va in scena la lenta e triste agonia societaria dei ducali, che cercheranno una nuova prova di orgoglio contro l’Udinese dopo una settimana caotica. Completano il programma della 24esima giornata due sfide chiave: al Franchi si gioca per l’Europa tra Fiorentina e Torino, mentre l’Empoli tenta, contro il Chievo, di marcare il proprio territorio nella lotta salvezza.

JUVENTUS-ATALANTA (20/1 ore 20.45)
Juventus: Buffon, Lichtsteiner-Bonucci- Chiellini-Evra, Pogba-Pirlo-Marchisio, Pereyra, Tevez-Morata (all. Allegri)

•L’infiammazione ai tendini dell’adduttore sinistro ferma Vidal, impegnato nel recupero in vista della partita di Champions contro il Borussia. Il suo posto nel 4-3-1-2 verrà quindi occupato da Pereyra. In attacco rientra Tevez dopo la squalifica, al suo fianco Morata è favorito su Llorente. In difesa torna ad accomodarsi Chiellini.

Indisponibili: Romulo, Asamoah, Vidal
Squalificati: nessuno

Atalanta: Sportiello, Bellini-Masiello-Stendardo- Dramè, Zappacosta-Cigarini- Migliaccio-Emanuelson, Boakye-Denis (all. Colantuono)

•Colantuono fa la conta degli indisponibili, tra infortuni e squalifiche. La difesa è il reparto che preoccupa maggiormente il tecnico dei bergamaschi: Masiello verrà spostato al centro con Stendardo, sulle fasce andranno Bellini e Dramè. A centrocampo Migliaccio sostituisce Carmona, mentre è vivo il ballottaggio tra Baselli e Cigarini. Rispunta Emanuelson in mediana, Boakye e D’Alessandro si giocano un posto accanto a Denis.

Indisponibili: Raimondi, Cherubin, Estigarribia, Moralez, Biava
Squalificati: Benalouane, Carmona, Pinilla

 SAMPDORIA-GENOA (21/1 ore 20.45)
Sampdoria: Viviano, De Silvestri-Silvestre-Romagnoli- Mesbah, Obiang-Palombo-Duncan, Soriano, Okaka-Eder (all. Mihajlovic)

•Dubbi in difesa e in mediana per Mihajlovic. Mesbah o Regini da terzino? A centrocampo Duncan è in vantaggio su Acquah. Okaka è la prima opzione per supportare Eder, minori le chance di Eto’o e Bergessio, anche se il calibro della sfida potrebbe spingere il camerunense nell’undici titolare.

Indisponibili: Cacciatore, Munoz, De Vitis
Squalificati: nessuno

Genoa: Perin, Roncaglia-Burdisso-De Maio-Edenilson, Bertolacci-Rincon-Kucka, Iago Falque-Niang-Perotti (all. Gasperini)

•Nella formazione anti-Samp si rivedono Burdisso e Rincon in difesa e a centrocampo. Nessun dubbio in attacco con il confermatissimo trio guidato da Niang. Borriello, in ritardo di condizione, forse andrà in panchina.

Indisponibili: Marchese, Tino Costa
Squalificati: nessuno

 EMPOLI-CHIEVO (22/2 ore 15)
Empoli: Sepe, Hysaj-Rugani-Tonelli-Mario Rui, Vecino-Valdifiori-Croce, Verdi, Tavano-Maccarone (all. Sarri)

•Sarri recupera Saponara (varicella) ma l’ex rossonero si accomoderà in panchina. Per il posto da trequartista il favorito è Verdi, in vantaggio su Zielinski. Per il resto solita formazione, eccezion fatta per Tavano che supera Pucciarelli nelle gerarchie d’attacco.

Indisponibili: Guarente
Squalificati: nessuno

Chievo: Bizzarri, Gamberini-Dainelli-Cesar- Zukanovic, Schelotto-Izco-Radovanovic- Hetemaj, Paloschi-Meggiorini (all. Maran)

•Consueta indecisione in attacco: Paloschi e Meggiorini sono i favoriti al momento. Rientra Radovanovic a centrocampo, dove l’escluso dovrebbe essere Birsa. A sorpresa però potrebbe essere Mattiello a prendere il posto di Frey, fermato dalla frattura di una vertebra lombare.

Indisponibili: Frey
Squalificati: nessuno

LAZIO-PALERMO (22/2 ore 15)
Lazio: Marchetti, Basta-De Vrij-Mauricio-Radu, Parolo-Biglia-Onazi, Candreva-Klose-Mauri (all. Pioli)

•Il capitano Mauri si riprende il posto nel tridente, favorito dalla squalifica di Felipe Anderson. Pioli recupera anche Radu, ma Mauricio si è ben comportato domenica scorsa e dovrebbe essere confermato. Influenza per Basta, ma il serbo sembra sulla via della guarigione ed è destinato a mantenere la maglia fin dal primo minuto.

Indisponibili: Gentiletti, Ciani, Lulic, Pereirinha, Konko, Djordjevic
Squalificati: Felipe Anderson

Palermo: Sorrentino, Vitiello-Gonzalez-Andelkovic, Morganella-Barreto-Maresca- Jajalo-Lazaar, Vazquez-Dybala (all. Iachini)

•Stop del giudice sportivo per Rigoni: è l’unica pedina mancante nello scacchiere di Iachini, che ritrova Gonzalez in difesa, recupera Vitiello e prova a rilanciare Maresca. Intoccabile il tandem offensivo composto da Vazquez e Dybala.

Indisponibili: nessuno
Squalificati: Rigoni

MILAN-CESENA (22/2 ore 15)
Milan: Abbiati, Bonera-Rami-Bocchetti- Antonelli, Cerci-Montolivo-De Jong-Bonaventura, Menez-Destro (all. Inzaghi)

•Formazione da inventare per Filippo Inzaghi, alle prese con crisi di risultati e d’identità. I rossoneri provano a recuperare Alex e Bonaventura, ma Bocchetti e Honda – deludente contro l’Empoli – sono in preallarme. A centrocampo si rivedranno dal primo Montolivo e Cerci, mentre in attacco Menez e Destro dovranno indirizzare la sfida che si preannuncia decisiva per il futuro del tecnico milanista.

Indisponibili: De Sciglio, Zapata, El Shaarawy, Abate, Mastour, Alex, Zaccardo
Squalificati: Mexes, Paletta, Diego Lopez

Cesena: Leali, Nica-Lucchini-Krajnc-Renzetti, Giorgi-De Feudis-Ze Eduardo, Brienza, Defrel-Djuric (all. Di Carlo)

•Dopo l’iniezione di fiducia derivante dal pareggio contro la Juventus, il Cesena dà l’assalto al Milan senza Perico. Per Di Carlo dubbio in difesa tra Nica e Capelli, mentre uomini contanti e scelte obbligate a centrocampo. Confermato il duo offensivo Djuric-Defrel supportato da Brienza.

Indisponibili: Tabanelli, Valzania, Marilungo, Cazzola, Cascione, Pulzetti
Squalificati: Perico

PARMA-UDINESE (22/2 ore 15)
Parma: Mirante, Cassani-Mendes-Lucarelli- Costa, Nocerino-Mariga-Mauri, Rodriguez-Belfodil-Varela (all. Donadoni)

•Si svuota l’infermiera a Collecchio, ma i problemi di Donadoni e del Parma restano altri. L’allenatore ducale ritrova Galloppa, che prova a stingere i denti come il rientrante Lila. In attacco Belfodil, favorito su Palladino, verrà spalleggiato da Varela e Rodriguez.

Indisponibili: Biabiany, Haraslin, Jorquera
Squalificati: nessuno

 Udinese: Karnezis, Heurtaux-Danilo-Piris, Widmer-Guilherme-Allan-Badu- Pasquale, Thereau-Di Natale (all. Stramaccioni)

•Due dubbi per Stramaccioni che ritrova Kone e Pasquale. Il primo si gioca un posto con Guilherme, mentre l’altro con Gabriel Silva. In attacco è sicuro d’esserci Thereau, mentre ci sono residue chance che il suo partner sia Bruno Fernandes e non Di Natale.

Indisponibili: Domizzi, Geijo
Squalificati: nessuno

VERONA-ROMA (22/2 ore 15)
Verona: Benussi, Pisano-Marques-Marquez- Agostini, Greco-Tachtsidis-Hallfredsson, Juanito Gomez-Toni-Christodoulopoulos (all. Mandorlini)

•Torna dal 1′ minuto Marquez e Mandorlini sembra orientato a confermare il 4-3-3 con Gomez e Christodoulopoulos a spalleggiare Toni, autore di una doppietta a Genova. Out in quattro, tra cui Sala e Moras.

Indisponibili: Rodriguez, Sala, Moras, Rafael
Squalificati: nessuno

Roma: De Sanctis, Torosidis-Yanga Mbiwa-Manolas-Holebas, Nainggolan-De Rossi-Pjanic, Ljajic-Totti-Gervinho (all. De Sanctis)

•Holebas torna arruolabile in difesa, così come è certo il recupero di Pjanic (influenzato). Dovrebbero partire entrambi titolari. Florenzi e Doumbia provano a insidiare Ljajic per completare il tridente offensivo con Totti e Gervinho.

Indisponibili: Castan, Balzaretti, Maicon, Strootman, Iturbe, Ibarbo
Squalificati: nessuno

FIORENTINA-TORINO (22/2 ore 20.45)
Fiorentina: Tatarusanu, Savic-Rodriguez-Basanta, Joaquin-Fernandez-Badelj-Borja Valero-Vargas, Diamanti-Gomez (all. Montella)

•Pasqual e Vargas lottano per una maglia, così come Pizarro e Badelj. Molto dipenderà dalle scelte di Montella sul modulo: se sarà 3-5-2 sono favoriti Vargas e Badelj. In avanti è certo del posto Diamanti, fuori in Europa League, mentre Babacar potrebbe scippare una maglia a Mario Gomez.

Indisponibili: Rossi, Lupatelli, Bernardeschi
Squalificati: Marcos Alonso

Torino: Padelli, Maksimovic-Glik-Moretti, Bruno Peres-Gonzalez Alv-Gazzi-Farnerud-Darmian, Martinez-Quagliarella (all. Ventura)

•Out Bovo ed El Kaddouri per squalifica, Ventura conta di ritrovare Farnerud (influenzato) per la sfida del Franchi. Martinez è il favorito a far reparto con Quagliarella, anche se Lopez e Amauri sono alternative vive.

Indisponibili: nessuno
Squalificati: Bovo, El Kaddouri

NAPOLI-SASSUOLO (23/2 ore 19)
Napoli: Andujar, Maggio-Albiol-Koulibaly- Strinic, Gargano-David Lopez, Callejon-Hamsik-Gabbiadini, Zapata (all. Benitez)

•Benitez schiererà Zapata, vista la squalifica di Higuain. Alle sue spalle recupera Hamsik, affiancato da Callejon e Gabbiadini. Dietro dubbio Strinic-Ghoulam: il croato è leggermente favorito.

Indisponibili: Zuniga, Michu, Mesto, Insigne
Squalificati: Higuain

Sassuolo: Consigli, Gazzola-Cannavaro-Acerbi- Longhi, Biondini-Magnanelli-Taider, Berardi-Zaza-Sansone (all. Di Francesco)

•Di Francesco con il solito doppio dubbio in mediana: Biondini-Brighi e Taider-Missiroli. Favoriti i primi. Nessuna indecisione in attacco, invece, con il consueto tridente-spettacolo. Peluso prova a recuperare, ma difficilmente sarà convocato.

Indisponibili: Peluso, Vrsaljko, Terranova, Pegolo
Squalificati: nessuno

CAGLIARI-INTER (23/2 ore 21)
Cagliari: Brkic, Dessena-Rossettini-Capuano- Avelar, Donsah-Conti-Ekdal, Cossu, Cop-Sau (all. Zola)

•Zola sembrerebbe orientato a confermare la formazione che ha strappato un pareggio sul campo del Torino. Dessena verrà quindi adattato come terzino destro e sarà Cossu a sostenere l’attacco composto da Cop e Sau.

Indisponibili: Pisano, Balzano
Squalificati: nessuno

Inter: Handanovic, Campagnaro-Ranocchia-Juan Jesus-Santon, Guarin-Medel-Brozovic, Shaqiri, Icardi-Podolski (all. Mancini)

•Da valutare la tenuta atletica di Santon, alla quarta gara consecutiva. Mancini potrebbe optare per Dodò come terzino. Da centrocampo in su dovrebbe essere confermata la formazione vista a Bergamo con la novità di Icardi, che smaltito l’attacco influenzale soffierà il posto a Palacio.

Indisponibili: D’Ambrosio, Andreolli, Nagatomo, Jonathan
Squalificati: nessuno