“Ehi guys! Disney Collector here!”. Iniziano sempre così i video di Youtube in cui una ragazza dall’accento americano saluta i piccoli fan all’ascolto e in pochi secondi comincia a scartare giocattoli mostrando di sé soltanto le dita delle mani, smaltate sulle unghie con un inconfondibile blu notte. Nulla di strano o di particolarmente eclatante per le praterie creative del web se non fosse che il canale DC Toys Collector nel 2014 ha guadagnato per questa semplice attività circa 5 milioni di dollari, diventando l’utente che più ha incassato nell’anno appena passato.

La nuova regina di YouTube pare chiamarsi, se lo scoop effettuato dal New York Times è da valutare come tale, Melissa Lima: ha 21 anni, è originaria del Brasile e vive nella contea di Westchester, New York. Il canale da lei gestito ha oltre 3 milioni e 600mila fan, conta più di 1600 video e genera oltre 380 milioni di visite in media ogni mese. Un record mastodontico semplicemente scartando giocattoli: ovetti Kinder, ogni tipo di armamentario della serie Peppa Pig, principessine e Mario bros, Lego, Teletubbies e Play-Doh, macchinine e mostriciattoli principalmente targati Disney ma non solo. Il video in cui le manine di Melissa compongono in rapida accelerazione come fosse una comica di Ridolini il vestitino in pongo della principessa del film Frozen è stato visto dall’11 luglio 2014 ad oggi da 191 milioni, 719 mila e 346 utenti. Una cifra da capogiro che nell’ottobre del 2014 ha portato in dote per l’utente Dc Toys Collector 400 milioni di visualizzazioni in un solo mese superando di non poco la star maschile di Youtube, quel PewDiePie che proprio in ottobre ha ottenuto una delle sue più scarse performance registrando solo 352 milioni di visualizzazioni.

Il tour virtuale di pregi e difetti dei giocattoli scartati e mostrati a favore di videocamera pare piacere un sacco ai bambini. “Credo che adorino questi video perché la donna non mostra mai il suo volto”, ha commentato Dane Golden di Octoly, un’azienda vicina a YouTube. “Non si vede nulla se non le sue curatissime mani. Ha una voce molto confortante, è come giocare con altri bambini”. E’ però altrettanto evidente che cifre così debordanti non derivano soltanto da utenti under 14, ma soprattutto da adulti che cercano di capire quanto sia conveniente o meno acquistare giocattoli per i propri figli e nipoti.

Il fenomeno dell’unboxing, secondo i trend registrati da Google, ha iniziato ad affermarsi a fine 2006. Prima dell’esplosione del settore giocattoli – Melissa non è l’unica che compie questo gesto riprendendosi, ma è l’unica ad ottenere risultati così alti – nella categoria dei nuovi prodotti da spacchettare regnavano sovrani i video sugli smartphone e sugli oggetti tecnologici di nuova generazione. In un recente articolo on line, il sito Wired ha poi calcolato quali sono i video in assoluto più cliccati su Youtube da quando nel febbraio 2005 il primo filmato, Me at the zoo, fu caricato sul Tubo, sfiorando a malapena 14 milioni di visualizzazioni. Terzo posto per Jennifer Lopez con il video On The Floor ft. Pitbull (716 milioni); secondo posto per Justin Bieber con Baby ft. Ludacris (952 milioni); primo posto Psy con Gangnam style (1,8 miliardi). Solo al quinto post un video amatoriale: Charlie bit my finger – again! (623 milioni). Visti i numeri di Melissa raccolti in pochi mesi, il podio non è poi così lontano.