“Non mi pare che il governo italiano abbia fatto una battaglia in Europa per non pagare gli interessi sul debito pubblico e mettere quei soldi in investimenti”. Maurizio Landini, segretario della Fiom, intervenuto all’assemblea dei delegati piemontesi del sindacato, si schiera dalla parte della Grecia e sottolinea anche il primato della Fiom nella lotta contro l’austerità. “Noi come Fiom, prima che ci fossero le elezioni in Grecia, abbiamo fatto un’iniziativa pubblica alla Camera. E la proposta della rinegoziazione del debito pubblico in Europa l’abbiamo lanciata prima della vittoria di Tsipras”   di Cosimo Caridi