“Se vi aggiungete al nostro gruppo vuol dire 50mila euro al mese, 7-8 assunzioni…”. Il blog di Beppe Grillo pubblica la registrazione, datata 12 febbraio 2015, di un colloquio tra Mariano Rabino, deputato di Scelta civica, e Mara Mucci, deputata fuoriuscita dal movimento grillino il 27 gennaio insieme ad altri otto deputati e a un senatore per fondare Alternativa libera ed entrata nel gruppo misto. Rabino cerca di convincere la collega a fare entrare almeno parte degli espulsi e transfughi dei 5 Stelle nel gruppo di Scelta Civica, composto attualmente da 23 persone. Rabino punta sull’incentivo economico, dato che Montecitorio garantisce finanziamenti (soldi pubblici, quindi) ai gruppi politici secondo la loro consistenza numerica. Mara Mucci ascolta e prende tempo, l’onorevole montiano la incalza e chiarisce lo spirito del possibile accordo: “Tu dai, noi prendiamo, noi diamo, voi prendete. Ragionate”. Nella recente diaspora che ha portato al Pd una bella fetta di parlamentari della formazione fondata da Mario Monti, Rabino è rimasto nel partito, fedele al neosegretario Enrico Zanetti, sottosegretario all’Economia. Alla Camera hanno abbandonato il gruppo due parlamentari, al Senato cinque.

Dopo la pubblicazione dell’audio, Rabino minaccia azioni legali e chiede un’indagine interna sulla conversazione è “carpita violentemente e abusivamente registrata e rimandata sul mitico blog M5S”. “Siamo a metodi da Gestapo“, continua. “L’audio pubblicato dai 5 stelle è estrapolato dal contesto. Mi riservo iniziative di carattere legale”. Il deputato di Sc afferma di non aver detto “nulla di scandaloso, non vi è nessun mercanteggio: ho solo ipotizzato un processo di avvicinamento politico tra gruppi. E le risorse sono quelle a disposizione dei deputati, usate anche dal gruppo dei 5 Stelle”. Rabino specifica che ogni deputato ha a disposizione circa 5mila euro per le spese di sostegno della sua azione parlamentare. “L’onorevole Mucci mi ha confidato i problemi del suo gruppo, che non arrivando numericamente alla soglia necessaria ad avere accesso alle risorse, manca di “supporto legislativo”. Da qui l’ipotesi di “un percorso politico di avvicinamento tra i due gruppi, per mettere insieme le risorse”.

Il deputato di Scelta civica cerca di ribaltare le accuse sui 5 Stelle: “Il M5S – attacca – dica chiaramente ai cittadini che loro ogni mese gestiscono 450mila euro di soldi dei cittadini per le attività del loro gruppo alla Camera. A questo punto pubblichino il loro bilancio. La verità è che avendo perso molti deputati hanno perso conseguentemente molte risorse. E questo ‘gli rode'”.

Nel mirino, però, finisce anche la sua interlocutrice, che pure nell’audio sembra prendere tempo. Sul blog e sulla bacheca Facebook della deputata bolognese fioccano insulti, anche molto pesanti. “Alternativa Lurida…”, scrive un attivista. “Se ci fosse la rivoluzione, saresti giustiziata subito”, gli fa eco un altro militante. E ancora. “Lo sterco è più pulito di quelle persone”. “Non si può rimanere fermi e impassibili a questo”. “C’è bisogno di scaldare i poveri, al rogo, punto”. E così via, con minaccia finale: “Se ne incontro uno per strada…”.

“Come avevamo denunciato dopo la nostra uscita dal M5S”, dichiara Mara Mucci, che ribalta su Grillo e Casaleggio l’accusa di far politica per soldi, “siamo dinanzi a metodi di stampo fascista. Non c’è stata nessuna compravendita tra le parti, non ho mai accettato nessuna offerta, che tra parentesi non è stata mai fatta. Farò valere le mie ragioni in tutte le sedi opportune, comprese le vie legali”. I fondi oggetto della conversazione “sono gli stessi che intasca il Movimento, quasi quattro milioni di euro, sul funzionamento del gruppo. Adesso attivano la macchina del fango”.

IL TESTO DELLA CONVERSAZIONE PUBBLICATO SUL BLOG

Mucci: …siamo su i 3 – 4 legislativi però…. mmm … *incompresibile

Rabino: E se noi collaborassimo mettendo a disposizione un po’ di struttura?

Mucci: …*incompresibile… lo statuto sui territori ci *incompresibile, quando siamo un po’ più tranquilli vediamo… che cosa… cioè…

Rabino: Anche no. Però voglio dire, noi un po’ di struttura ce l’abbiamo… …e paradossalmente, posso dirti, se voi 10 vi collegate a noi 23, 3 più 10 che ne so… Noi abbiamo …*incompresibile… risorse. Non so se…

Mucci: No certo…

Rabino: Se voi non ce la fate a mettere su un gruppo… …noi siamo un gruppo, se voi vi aggiungete, noi aumentiamo le risorse e le risorse che aumentiamo le possiamo mettere a disposizione vostra! Voi siete 10. Voi siete 10. 10 vuol dire 50.000 Euro al mese per un gruppo come noi e per voi …*incompresibile e vuol dire sostanzialmente in termini di personale, tranquillamente 7 – 8 persone che possono essere assunte e messe a disposizione …e nell’accordo dove: tu dai, noi prendiamo, noi diamo, voi prendete. Ragionate.