Oggi voglio fare un gioco

Ho raccolto la fase saliente di “Cinquanta sfumature di grigio” in cui Christian Grey fa conoscere ad Anastasia le palline vaginali. A mio avviso è una scena argomentata male, ma almeno ha fatto conoscere e vendere in modo esponenziale questo sex toy il cui utilizzo – per chi non lo sapesse – è più terapeutico che sessuale. Accanto ad ogni frase dell’autrice, do la mia versione più o meno ironica.

Apre la mano, e sul suo palmo ci sono due sfere d’argento, lucenti, legate da uno spesso filo nero.

E fin qui, nulla da dire se non che se io fossi stata il lui, avrei scelto quelle in giada che sono più eleganti.

Ora te le metterò dentro e poi ti sculaccerò, non per castigo, ma per il tuo piacere e il mio” si interrompe, davanti alla mia espressione attonita.

Sembrerebbe banale ma non si specifica dentro dove. Le palline vaginali non vanno inserite in altri pertugi. Inoltre non si menziona più il filo nero, fondamentale. Ancora oggi, quando le mostro, mi chiedono a cosa serva e se va “inglobato” col resto. No, è la stessa procedura degli assorbenti interni. Quindi il filo deve rimanere esternamente. Se poi viene risucchiato, non preoccupatevi: potrete usarlo come filo interdentale.

Lei è attonita. (Mio Dio, per due palle? Sapesse come le ha fatte crescere a me leggendo il suo stupore)

Brava bambina. Apri la bocca. Devono essere lubrificate. Succhia”

Qui la scena si fa veramente ridicola. Lui le infila due sfere di 3 cm di diametro in bocca, lei diventa come un criceto e succhia. Non sarebbe stato più sensuale dire “accarezzale con la lingua”?

Le sfere sono fredde, lisce, più pesanti di quanto immaginavo, e hanno un sapore metallico. La mia bocca asciutta si riempie di saliva mentre esploro con la lingua quegli oggetti misteriosi.”

Quando mai un oggetto in argento è caldo e soprattutto non sa di metallo?

Solitamente quando si è eccitate anche la salivazione aumenta. Ebbene qui no. Lei ha la bocca asciutta, e sempre come un criceto con le ganasce gonfie, riesce addirittura a giocare con la lingua e a palleggiare.

Stai ferma, Anastasia” mi avverte

Basta”. Mi toglie le sfere di bocca.

Mi metto di fronte a lui “Ora girati, chinati in avanti e afferrati le caviglie”

Non esitare” mi ammonisce a bassa voce, con un tono poco promettente, e si infila le sfere in bocca. Mi affretto ad obbedire ai suoi ordini…Ce la farò a prendermi le caviglie?

Amiche, evitate assolutamente di mettervi in questa posizione! Le palline vanno inserite quando si è rilassate, in piedi, accovacciate o distese ma non certo così in chiusura. Il rischio è che non si riescano a trattenere e che il vostro partner venga accecato da un siluro. A maggior ragione se è la prima volta che le utilizzate – come Anastasia – e non abbiate assolutamente padronanza dei muscoli pelvici. Da criceto a criceto si passano le due sfere. Scena ad alto tasso erot…zzzzzz….zzzz.

Piano piano infila le sfere una dopo l’altra. Dopo essere state riscaldate dalla nostra bocca sono alla giusta temperatura. E’una sensazione strana. Una volta che sono al loro posto, quasi non riesco a sentirle…ma sono consapevole della loro presenza.

Panzane. Impossibile non sentirle.

Tirati su” ordina. Obbedisco tremante.

Girati”. Le sfere sprofondano e io contraggo istintivamente i muscoli per fermarle.

La sensazione è sconvolgente, ma non sgradevole.

Sullo sprofondare si ride di gusto. La sensazione non è sconvolgente ma invece è piacevole. Oltretutto ogni sfera ha un’ulteriore piccolissima pallina di piombo all’interno che a qualunque minimo movimento provoca contrazione e piacere.

Mi sculaccia altre due volte poi tira il filo attaccato alle sfere e me le strappa fuori di colpo.

Finalmente si menziona il filo ma avrei evitato il verbo “strappare”: sfilare sarebbe stato più idoneo.

Una delle prime perplessità di chi le vorrebbe acquistare è quella del: “E se si rompe il filo?” In questo caso ricordate di comprare sempre boules delle migliori marche e soprattutto in silicone. E che il cordoncino non sia di cotone.

Concludo con qualche informazione che la signora E.L. James non ha fornito.

Le palline vaginali sono essenziali per la tonicità del pavimento pelvico in generale e postpartum, per prevenire le perdite urinarie, per incrementare gli orgasmi. Sono indicate per tutte le donne, per le aspiranti mamme, per le mamme, per le signore in menopausa e le più anziane.

Le geishe, in passato, le inserivano un’ora circa prima di avere rapporti perché aiutavano la lubrificazione, la libido e il desiderio. Sono il sex toy che ha avuto meno rivisitazioni nell’arco della storia al contrario del vibratore. Vanno usate solitamente per una decina di minuti al giorno stando in piedi e mai sedute. Col vostro uomo, potete giocarci camminando, al ristorante, a fare shopping o nel parco visto che si possono usare ovunque.

Purché non vi afferriate le caviglie.

Seguitemi anche sul mio sito