“Dopo sette mesi di lavoro in Commissione abbiamo approvato all’unanimità un innovativo parere sul contratto di servizio che però giace nel cassetto del ministero dello Sviluppo Economico dal 7 maggio scorso”. Così il deputato del Movimento Cinque Stelle e presidente della Commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico che ha lanciato la campagna #FirmeRai con l’obiettivo di coinvolgere i cittadini per chiedere l’immediata firma del contratto da parte del Ministero e della Rai per “un servizio pubblico migliore”. “Il contratto di servizio determina l’intera programmazione dei canali, viene approvato ogni tre anni con il parere non vincolante della Commissione. A distanza di oltre sei mesi – aggiunge in conferenza stampa a Montecitorio – non sappiamo i motivi del ritardo nella sigla del contratto, le nostre numerose sollecitazioni sono per ora cadute nel vuoto. Se oggi firmassero il contratto avremmo una Rai più attenta ai bambini, un canone più equo, l’eliminazione di pubblicità sul gioco di azzardo e più trasparenza per i compensi e i curricula dei dirigenti”  di Annalisa Ausilio