Un’indagine interna alla polizia municipale aperta dopo un video pubblicato su youtube. E’ successo a Palermo dove mercoledì scorso un autobus della Prestia e Comandè diretto verso l’aeroporto Falcone-Borsellino è stato bloccato da un agente della polizia municipale in borghese. Uno dei viaggiatori ha ripreso la scena con lo smartphone e ha poi postato il video su youtube: si vede il vigile in borghese che con un tono esageratamente autoritario, intima all’autista di mostrare la patente di guida. Secondo il vigile urbano, l’autista dell’autobus avrebbe attraversato l’incrocio tra via Belgio e viale Strasburgo mentre il semaforo era rosso: versione smentita dal conducente. L’autobus è comunque rimasto bloccato una ventina di minuti, tra le proteste dei passeggeri preoccupati di perdere il volo in partenza dall’aeroporto. Dopo la pubblicazione in rete, il video ha superato in pochi giorni le 60 mila visualizzazioni. Un vero e proprio virale che ha trascinato tra le polemiche l’intero corpo della polizia municipale di Palermo. Che venerdì ha dovuto esprimersi sulla vicenda, aprendo un’indagine interna: al vigile urbano che compare nel video è stata chiesta una dettagliata relazione, mentre nelle prossime ore i vertici della polizia municipale renderanno noto se intendano prendere provvedimenti  collaborazione di Giuseppe Pipitone