Negli Stati Uniti è stata l’ottava auto più venduta del 2014, oltre che la prima Suv, e si capisce perché. Grande, spaziosa, comoda, versatile, la CR-V ha tutte le carte in regola per conquistare un mercato, quello americano, particolarmente attento a comfort e abitabilità. Per incrementare le vendite anche nel vecchio Continente, dove concorrenti agguerrite popolano la parte alta delle classifiche, la Honda ha dato una bella rinnovata alla sua Suv più grande. Non solo con ritocchi estetici a coda e frontale, e con il miglioramento dell’insonorizzazione, ma anche e soprattutto con l’introduzione di un nuovo motore diesel con turbo bistadio, il 1.6 i-DTEC da 160 CV. “Il motore con il miglior rapporto potenza-consumi nel segmento delle Suv compatte”, dice la Honda, secondo la quale i consumi si attestano sui 4,9 litri di gasolio ogni 100 km. Al 1.6 da 160 CV è possibile abbinare un nuovo cambio automatico a 9 rapporti sviluppato dalla specialista ZF.

Honda CR-V 2015 post

Su strada, nei dintorni di Barcellona, il nuovo 1.6 si è rivelato scattante, soprattutto in rapporto alla mole del modello che, va detto, risparmia 65 kg di perso nel passaggio dalla precedente accoppiata 2.200-automatico 5 marce all’attuale 1.600-automatico a 9 marce. La CR-V non è una vera e propria scheggia, e non bisogna aspettarsi di farci i rally, ma il piacere di guida è comunque garantito da uno sterzo gradevole, un buon cambio – ben manovrabile e preciso il manuale, morbido l’automatico – e da un assetto che è un giusto compromesso fra comfort e tenuta di strada.

Honda CR-V 2015 interno

La vocazione della CR-V, comunque, è quella di auto di famiglia e di grande viaggiatrice: i sedili anteriori sono comodi come poltrone, i passeggeri posteriori hanno spazio a volontà per le ginocchia e tanta aria sopra la testa. Buona la posizione di guida e la visibilità, ma un po’ troppi e troppo sparsi i comandi: ci sono tasti dappertutto, ed è difficile trovare subito quello che si cerca. Il bagagliaio della CR-V è ampio – sotto il piano di carico trovo posto la ruota di scorta di dimensioni normali – anche se la “bocca” ha una forma rastremata che può ostacolare il carico di oggetti molto ingombrati. Il bagagliaio è facile da espandere grazie al comando “One motion” che permette di abbattere lo schienale del divanetto con una sola mossa. Ricca la dotazione elettronica di sicurezza: il pacchetto “Honda Sensing” comprende una serie di dispositivi fra cui anche il “cruise control adattivo intelligente” i-ACC, che non solo regola la velocità in base a quella del veicolo che precede, ma calcola anche la possibilità che un veicolo tagli la strada.

Honda CR-V 2015 bagagliaio

Honda CR-V – la scheda

Che cos’è: è la Suv grande della Honda. Anche se da noi non è diffusissima, nel 2013 e 2014 è stata la Suv più venduta al mondo. Complessivamente, dal 1995 ne sono stati immatricolati 7,2 miliondi di esemplari
Che cosa cambia con il restyling: piccoli ritocchi estetici (gruppi ottici, paraurti, cerchi), nuovo sistema di infotainment, dotazione elettronica di sicurezza più ricca, rapporto di sterzata aumentato, isolamento acustico migliorato. Ma la vera novità è che il 2.2 turbodiesel da 150 CV è stato sostituito dal 1.6 diesel con turbo doppio stadio da 160 CV. Anche il vecchio automatico a 5 marce è stato sostituito dal nuovo a 9 rapporti, della ZF
Principali concorrenti: Nissan X-Trail, Kia Sorento, Hyundai Santa Fe, Volvo XC60, Jeep Cherokee
Dimensioni: lunghezza 4,61 metri, larghezza 2,10, altezza 1,69, passo 2,63
Massa: da 1.460 (benzina, cambio manuale, trazione anteriore)
Posti: 5
Motori a benzina: 2.0 i-VTEC da 155 CV
Motori diesel: 1.6 da 120 CV o 1.6 da 160CV
Cambi: manuale a sei marce o automatico a 9
Trazione: anteriore o integrale
La versione che consuma meno: la 1.6 120 CV con cambio manuale, omologata per consumi di 4,2 litri di gasolio ogni 100 km ed emissioni di CO2 di 115 g/km (cerchi da 17”)
Piace: abitacolo spaziosissimo, assetto e sedili adatti ai lunghi viaggi, ricca dotazione di sicurezza
Non convince: ancora qualche plastica troppo rigida all’interno, comandi sparpagliati
Produzione: Swindon (Regno Unito)
Prezzi: non ancora ufficializzati, in linea con gli attuali, quindi da 25.000 a 44.000 euro circa. La versione con automatico a 9 marce costa circa 2.000 euro in più rispetto a quella manuale
In vendita: da aprile (porte aperte il 18-19 aprile)

Honda CR-V 2015