Il presidente del Consiglio di Stato Giorgio Giovannini nel suo discorso per l’inaugurazione dell‘anno giudiziario a Palazzo Spada, a Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente del Senato Pietro Grasso, dei ministri Boschi, Orlando Madia e Alfano, ha spiegato che “la scarsa efficienza delle pubbliche amministrazioni, le loro difficoltà operative, i fenomeni di corruttela vasti e ramificati che quasi quotidianamente vengono alla luce, impongono la presenza di un giudice amministrativo forte, indipendente e autorevole” di Manolo Lanaro