Perquisizioni sono in corso nella sede della polizia giudiziaria di Parigi, dove – secondo quanto riferiscono fonti dell’Interno – è stato posto in stato di fermo Bernard Petit, il capo della polizia della capitale francese. Gli ispettori interni alle forze dell’ordine indagano su presunte violazioni del segreto istruttorio. Il capo della polizia, insieme con i suoi collaboratori, è sospettato di violazione di segreto istruttorio nel caso di una delle inchieste su Christophe Rocancourt, famoso truffatore francese arrestato negli Stati Uniti dopo essersi fatto passare per una serie di celebrità (da un familiare di Rockefeller al figlio di Carlo Ponti e Sophia Loren). Secondo quanto si apprende, una persona sarebbe stata indebitamente avvertita di un imminente interrogatorio della polizia.