Stamattina camminavo per strada e mi hanno salutato dicendo: ‘Ciao presidente’. Anche i tassisti. E io ho risposto: ‘Ma no, chiamatemi presidentessa’”. Sono le parole pronunciate da Cristiano Malgioglio ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24. Il cantante giorni fa ha postato sul suo profilo twitter una foto che, secondo lui, denotava una certa somiglianza col nuovo capo dello Stato. “Ho ricevuto molte telefonate” – spiega – “anche da El Pais. Io e Mattarella ci assomigliamo per il naso, gli occhi, la bocca. Ma lui è molto più bello di me. Ha dei capelli molto curati, perché ce ne ha tanti. I suoi sono naturali e sono molto morbidi, i miei sono tinti. Credo che il presidente usi solo shampoo e balsamo”. Malgioglio dedica quindi al capo dello Stato la canzone “L’importante è finire”, suo brano scritto per Mina nel 1975. E la intona con il testo modificato per l’occasione. Il cantante, poi, dichiara il suo debole per il conduttore Giuseppe Cruciani e racconta un aneddoto: “Una volta ho baciato sulle labbra Belen e ho vomitato per una settimanadi Gisella Ruccia