Desidero porgere i miei più sinceri auguri al neo Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella eletto con 665 voti.

Fin da subito il Presidente ha speso un pensiero per i cittadini dicendo: “Grazie, il pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini. E’ sufficiente questo”. Per me questo è già un buon inizio anche se l’assetto politico nazionale non è aperto al dialogo reale e soprattutto non intenzionato ad ascoltare realmente i bisogni del popolo, ma intenzionato solo fondamentalmente a mantenere gli equilibri politici.

Auspico pertanto che lei con fermezza farà applicare la nostra Costituzione e non permetterà che essa venga modificata per salvare gli interessi di pochi. Desidero infine ringraziare l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e tutti i suoi collaboratori per aver dialogato con me sui temi che in genere sono legati al sociale e alla  disabilità, spero che tale dialogo possa continuare anche durante il prossimo settennato.

Cordialmente,
Luca Faccio