Tutti coloro che non si riconoscono nel patto del Nazareno e che stanno dicendo peste e corna del patto e della sua estensione dovrebbero fare una proposta sul presidente della Repubblica, perchè non sia espressione del Nazareno”. Lo dice Pippo Civati, esponente della minoranza del Pd, in sala stampa alla Camera, confermando quanto scritto questa mattina sul suo blog e auspicando “un candidato non-Nazareno che possa arrivare ai voti necessari, senza essere il candidato di questo o quello”. Poi, sulla rosa dei nomi, Civati ribadisce che “nessuno è fuori” e che “Romano Prodi è la figura più autorevole“. Dichiarazioni a cui Lorenzo Guerini, vicesegretario Pd, replica entrando alla segreteria del partito: “Non temo un fronte anti-Nazareno per l’elezione del presidente della Repubblica. Questo passaggio può ricompattare la capacità del Pd di presentarsi unito agli appuntamentoi importanti. Dobbiamo lavorare anzitutto dentro il partito per una proposta condivisa”  di Manolo Lanaro