La Juventus sente odore di chance per allungare ancora sulla Roma. Ed è tutto lì, tra domenica pomeriggio e il posticipo serale, il succo della prima giornata del girone di ritorno. Perché i bianconeri hanno un impegno semplice in casa contro il Chievo, che ben si sta comportando sotto la guida di Maran, ma fare risultato allo Stadium resta impresa difficile; mentre la Roma deve far visita alla Fiorentina, non più quella stesa all’esordio in campionato. E Montella ha, forse, ritrovato anche Mario Gomez, protagonista della qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia. Sabato sera la Lazio può certificare la crisi del Milan, reduce da una settimana piuttosto movimentata dopo la sconfitta interna con l’Atalanta, e in ottica terzo posto mettere pressione al Napoli (lunedì alle 21 contro il Genoa) e alla Sampdoria, attesa dal faccia a faccia con il sorprendente Palermo. L’Inter affronta il Torino a San Siro, cercando di prendere una definitiva rotta tattica e di classifica. Al Tardini, Parma e Cesena sono all’ultima chiamata per la salvezza: i ducali ci arrivano dopo il ‘giallo’ Cassano, arrabbiato per i ritardi nel pagamento degli stipendi e probabilmente non schierato nell’undici titolare. Apre Cagliari-Sassuolo sabato alle 18, completano il quadro Verona-Atalanta (Mandorlini rischia) ed Empoli-Cesena, in campo lunedì alle 19.

CAGLIARI-SASSUOLO (24/1 ore 18)
Cagliari
: Brkic; Pisano-Capuano-Rossettini-Avelar; Donsah-Crisetig-Dessena; Joao Pedro-Longo-Ekdal (all. Zola)

•In attacco è ballottaggio tra Longo e Sau, ancora non al top della condizione. Conferma per Donsah a centrocampo al posto di Conti, mentre in difesa c’è Capuano data l’indisponibilità di Ceppitelli.

Indisponibili: Ibarbo, Cossu, Balzano, Ceppitelli. Squalificati: nessuno

Sassuolo: Consigli; Vrsaljko-Cannavaro-Acerbi-Longhi; Brighi-Magnanelli-Missiroli; Berardi-Zaza-Sansone (all. Di Francesco)

•Ancora out Peluso, Di Francesco sceglie Longhi come quarto di difesa. Brighi è in vantaggio su Biondini per comporre il centrocampo con Magnanelli e Missiroli. Consueto tridente offensivo.

Indisponibili: Pegolo, Taider, Peluso, Ariaudo. Squalificati: nessuno.

LAZIO-MILAN (24/1 ore 20.45)
Lazio: Marchetti; Basta-Cana-Radu-Cavanda; Parolo-Biglia; Candreva-Mauri-Keita; Djordjevic (all. Pioli)

•Ancora tanti dubbi per Pioli. De Vrij recupera ma si accomoderà in panchina, mentre potrebbe farcela Biglia dopo la botta ricevuta in allenamento (altrimenti c’è Ledesma). Dietro a Djordjevic, favorito su Klose, torna Mauri. Ma Pioli potrebbe optare anche per un 4-3-3 con Cataldi terzo di centrocampo e Candreva e il capitano in attacco.

Indisponibili: Gentiletti, Ciani, Braafheid, Ederson, Lulic, Felipe Anderson. Squalificati: nessuno

Milan: Diego Lopez; Abate-Alex-Mexes-Armero; Poli-Montolivo-Muntari; Cerci-Menez-Bonaventura (all. Inzaghi)

•Ancora Armero in difesa con Abate, Alex e Mexes visti gli infortuni di De Sciglio, Bonera, Zapata e la squalifica di De Sciglio. A centrocampo Van Ginkel potrebbe superare Muntari. In attacco Bonaventura soffia il posto ad El Shaarawy.

Indisponibili: De Sciglio, Bonera, Zapata, Honda. Squalificati: Rami

INTER-TORINO (25/1 ore 15)
Inter: Handanovic; Campagnaro-Andreolli-Vidic-D’Ambrosio; Guarin-Kuzmanovic; Kovacic-Palacio-Podolski; Icardi (all. Mancini)

•Mancini è indeciso se schierare Kuzmanovic al posto di Medel o abbassare Kovacic in fase di regia ed estromettere Guarin. Nella prima ipotesi, la più probabile, il croato agirà alle spalle di Icardi con Palacio (o Hernanes) e Podolski, mentre andrebbe in panchina Shaqiri. In difesa scelte obbligate, con Andreolli-Vidic coppia centrale.

Indisponibili: Nagatomo, Ranocchia, Jonathan. Squalificati: Juan Jesus, Medel.

Torino: Padelli; Maksimovic-Glik-Moretti; Darmian-Gazzi-Vives-Farnerud-Molinaro; Maxi Lopez-Quagliarella (all. Ventura)

•Torna Maksimovic e anche Darmian recupera. Molinaro prenderà il posto di Bruno Peres, squalificato. In attacco esordio dal primo minuto per la coppia Quagliarella-Maxi Lopez.

Indisponibili: nessuno Squalificati: Bruno Peres.

JUVENTUS-CHIEVO (25/1 ore 15)
Juventus: Buffon; Lichtsteiner-Bonucci-Chiellini-Evra; Pogba-Marchisio-Vidal; Pereyra; Llorente-Tevez (all. Allegri)

•Pirlo è stato fermato dall’influenza e quindi Vidal verrà retrocesso a centrocampo e Pereyra troverà spazio dietro le punte. In difesa torna Lichtsteiner al posto di Caceres.

Indisponibili: Barzagli; Asamoah; Romulo. Squalificati: nessuno

Chievo: Bizzarri; Frey-Gamberini-Dainelli-Zukanovic; Birsa-Izco-Radovanovic-Hetemaj; Paloschi-Pellissier (all. Maran)

•Dainelli-Gamberini centrali, Cesar out per squalifica. Tra i centrocampisti solo panchina per Cofie, mentre Radovanovic e Izco guideranno la mediana. In attacco Pellissier è favorito per far coppia con Paloschi ma non è da escludere l’impiego di uno tra Botta e Meggiorini.

Indisponibili: nessuno. Squalificati: Cesar.

PARMA-CESENA (25/1 ore 15)
Parma: Mirante; Cassani-Paletta-Costa; Rispoli-Mauri-Lodi-Nocerino-Gobbi; Palladino-Pozzi (all. Donadoni)

•Dopo il giallo Cassano è probabile che Fantantonio non parta titolare: sarà uno tra Pozzi e Bidaoui ad accompagnare Palladino in attacco nella sfida salvezza con il Cesena. Donadoni sembra intenzionato a usare Cassani da centale nella difesa a tre con Paletta e Costa.

Indisponibili: Biabiany, Coda, Ghezzal, Lila, Acquah, Belfodil, Jorquera. Squalificati: Lucarelli

Cesena: Leali; Capelli-Lucchini-Magnusson-Renzetti; Giorgi-Cascione-Ze’ Eduardo; Brienza; Defrel-Djuric (all. Di Carlo)

•Brienza torna a fare il trequartista dietro Djuric e uno tra Defrel e Rodriguez. Renzetti sarà il quarto di difesa, mentre in mediana Carbonero finisce in panchina e rischia anche Ze’ Eduardo che potrebbe cedere il posto a Pulzetti.

Indisponibili: Marilungo, Valzania, Tabanelli, Succi. Squalificati: De Feudis

SAMPDORIA-PALERMO (25/1 ore 15)
Sampdoria: Viviano; De Silvestri-Silvestre-Romagnoli-Regini; Obiang-Palombo-Duncan; Soriano; Bergessio-Eder (all. Mihajlovic)

•Gastaldello verso la panchina per far vosto a Romagnoli. È questa l’unica pedina spostata da Mihajlovic che sembra intenzionato a consolidare la formula offensiva con Soriano trequartista e Bergessio-Eder punte. Okaka ancora in panchina.

Indisponibili: Mesbah, Muriel, Cacciatore, De Vitis. Squalificati: nessuno

Palermo: Sorrentino; Vitiello-Gonzalez-Andelkovic; Morganella-Barreto-Bolzoni-Rigoni-Lazaar; Vazquez-Dybala (all. Iachini)

•Confermato Vitiello al posto di Munoz, in rotta con la società per il rinnovo del contratto. È probabile che Iachini non tocchi una virgola della formazione che ha pareggiato con la Roma.

Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno

VERONA-ATALANTA(25/1 ore 15)
Verona: Rafael; Moras-Marquez-Marques-Martic; Sala-Tachtsidis-Hallfredsson-Brivio-Cristodoulopoulos; Toni (all. Mandorlini)

•Mandorlini è in bilico e potrebbe proporre un 4-5-1 o un 5-3-2 con Saviola o Gomez alle spalle di Toni. Torna Hallfredsson in posizione di interno sinistro, mentre Greco è squalificato.

Indisponibili: Obbadi, Jankovic. Squalificati: Greco.

Atalanta: Sportiello; Benalouane-Biava-Stendardo-Del Grosso; Zappacosta-Cigarini-Carmona-Moralez; Pinilla-Denis (all. Colantuono)

•Dopo l’ottima prestazione di San Siro Colantuono va verso la conferma in blocco della formazione che ha steso il Milan. Zappacosta ancora esterno di centrocampo, con Cigarini preferito a Baselli e Moralez esterno sinistro. Davanti ancora Pinilla accanto a Denis.

Indisponibili: Estigarribia, Raimondi, Dramè, Cherubin. Squalificati: nessuno.

FIORENTINA-ROMA (25/1 ore 20.45)
Fiorentina: Tatarusanu; Tomovic-Rodriguez-Basanta; Joaquin-Fernandez-Pizarro-Borja Valero-Pasqual; Cuadrado-Gomez (all. Montella)

•Gomez lanciatissimo in attacco con Cuadrado. La doppietta in Coppa Italia ha tolto ogni dubbio tra lui e Babacar. Ancora squalificato Savic, in difesa c’è Tomovic. L’undici anti-Roma sarà quindi lo stesso che ha battuto il Chievo all’ultimo respiro.

Indisponibili: Bernardeschi, Rossi, Lupatelli, El Hamdaoui, Badelj, Aquilani. Squalificati: Savic

Roma: De Sanctis; Maicon-Yanga Mbiwa-Manolas-Holebas; Nainggolan-De Rossi-Strootman; Iturbe-Totti-Ljajic (all. Garcia)

•Possibile il recupero di Maicon e Manolas, altrimenti Florenzi e Astori per Garcia. Il tecnico francese sembra intenzionato a tenere fuori Pjanic, mentre in attacco sarà Totti a completare il tridente con Ljajic e Iturbe.

Indisponibili: Keita, Gervinho, Castan, Torosidis, Balzaretti. Squalificati: nessuno

EMPOLI-UDINESE (26/1 ore 19)
Empoli: Sepe; Laurini-Rugani-Tonelli-Mario Rui; Croce-Valdifiori-Vecino; Verdi; Pucciarelli-Maccarone (all. Sarri)

•Dovrebbe rivedersi Laurini al posto di Hysaj, mentre in attacco Sarri prova la coppia Pucciarelli-Maccarone per porre fine all’assenza di gol che ha frenato l’ottimo gioco dell’Empoli.

Indisponibili: Guarente. Squalificati: nessuno.

Udinese: Karnezis; Heurtaux-Danilo-Piris; Widmer-Guilherme-Allan-Kone-Gabriel Silva; Thereau-Di Natale (all. Stramaccioni)

•Ancora tante e importanti assenze per Stramaccioni che ha scelte quasi imposte dall’alto numero degli indisponibili. Torna Widmer, almeno, a centrocampo dove Gabriel Silva andrà a sinistra. In attacco confermata la coppia Di Natale-Thereau.

Indisponibili: Badu, Zapata, Wague, Lucas Evangelista, Geijo, Domizzi, Pinzi. Squalificati: nessuno.

NAPOLI-GENOA (26/1 ore 21)
Napoli: Rafael; Maggio-Koulibaly-Albiol-Strinic; Jorginho-David Lopez; Callejon-Hamsik-De Guzman; Higuain (all. Benitez)

•De Guzman favorito su Mertens per completare il tridente alle spalle di Higuain, mentre a centrocampo si rivedrà Jorginho al posto di Gargano, fermato dal giudice sportivo. In difesa il neo acquisto Strinic scalza definitivamente Britos.

Indisponibili: Zuniga, Michu, Goulham, Insigne. Squalificati: Gargano.

Genoa: Perin; Roncaglia-Burdisso-De Maio-Antonelli; Sturaro-Rincon-Bertolacci; Iago Falque-Lestienne-Perotti (all. Gasperini)

•Gasperini ritrova Perotti in attacco, dove non dovrebbe rischiare Niang dal primo minuto preferendogli Lestienne. Probabile anche che la scelta per la difesa ricada sul modulo a quattro per arginare la velocità del Napoli. Sturaro ancora a centrocampo, fuori Edenilson.

Indisponibili: Marchese, Matri, Tino Costa. Squalificati: nessuno.

@AndreaTundo1