Alle 15 la Lega Nord ha fatto un sit-in alla Consulta a Roma con Matteo Salvini contro la bocciatura del referendum sulla riforma Fornero. Contemporaneamente, però, c’era in programma un altro presidio a Montecitorio e cioè quello dei 71 dipendenti licenziati dal Carroccio. Il segretario della Lega Nord ai microfoni de ilfattoquotidiano.it dichiara: “I 71 licenziati del partito? Faremo il possibile, ma non ho le risorse di Renzi con le cene da mille euro”  di Mauro Episcopo