“Con buona pace dei frenatori noi andiamo avanti: con prudenza, saggezza, buon senso e equilibrio. Non si può aspettare, rallentare, perché l’Italia ha già rallentato troppo e nei campi sbagliati. È il momento di accelerare sulle riforme perché siamo qui per non perdere neanche un minuto”. Matteo Renzi così apre la conferenza stampa a Palazzo Chigi, al termine del consiglio dei Ministri. Il Presidente del Consiglio ha parlato di “giornata storica” ed aggiunto che metà dei deputati saranno scelti dai cittadini con le preferenze”. Al termine della breve presentazione su Italicum e provvedimenti varati dal Governo, Renzi lascia la conferenza stampa, diretto a Davos per il forum del World Trade Organization, ma ‘avverte’ i giornalisti: “Gia domani pomeriggio sarò qui di nuovo a tediarvi e a cercare di rovinare la vostra azione quotidiana”. Giornalisti, a cui Renzi però, non concede neppure una domanda  di Manolo Lanaro