“Siete migliaia di chilometri lontani dallo Stato Islamico e siete voluti intervenire comunque in questa crociata”. Inizia così l’ultimo video diffuso dallo stato Islamico in cui si vede lo stesso boia che decapitò James Foley e gli altri prigionieri occidentali mentre minaccia il governo Giapponese di uccidere due cittadini nipponici se non sarà pagato un riscatto. “Avete stanziato 100 milioni di dollari – continua il terrorista completamente vestito di nero – per uccidere le donne e i bambini e distruggere le case dei musulmani. Così, la vita di questo (primo) prigioniero vi costerà 100 milioni. Per contrastare l’espansione dello Stato Islamico avete stanziato altri 100 milioni, così la vita di questo (secondo) cittadino vi costerà altri 100 milioni. Mi rivolgo al popolo giapponese – prosegue l’uomo incappucciato -: avete lasciato che il vostro governo stanziasse 200 milioni di dollari per combattere il califfato, ora avete 72 ore per convincerlo a pagare per la vita di questi cittadini. Altrimenti, questo coltello diventerà il vostro incubo”  (collaborazione di Gianni Rosini)