“Noi Jihadisti arriveremo a Roma”. E’ il il documento esclusivo dell’inviata di Piazzapulita (La7), Francesca Mannocchi, trasmesso ieri sera. La giornalista ha incontrato in anonimato un jihadista in Olanda ad Eindhoven. L’uomo, proveniente dalla Siria, ha rivelato di essere entrato nei Paesi Bassi attraverso la Turchia con un passaporto falso. “Tra Turchia e Grecia ci sono decine di trafficanti che possono offrirti documenti falsi. Il governo turco è consapevole di questo – afferma – ho pagato 10 euro per un volo per l’Olanda con il mio nuovo nome”. “Sono stato imprigionato in Siria perché tra gli organizzatori delle proteste contro Bashar al-Assad. Mi hanno torturato in carcere”. E aggiunge: “La Jihad è la nostra guerra contro i nemici dell’Islam. Se insistete a offendere la nostra religione, in noi può nascere l’odio, l’Isis ci cerca in Europa per andare nello stato islamico. La marcia di Parigi? E’ un crociata contro di noi. Ma quello che è successo in Francia è stato fatto da Al Qaeda non dall’Isis che – prosegue – comunque vede di buon occhio quanto successo”