“Questo mette la parola fine alle polemiche. Il risultato comunque resta schiacciante. Queste primarie restano un grande successo, nonostante il tentativo di rappresentarle male, si tratta di casi singoli, isolati”. Così Raffaella Paita – che ha partecipato alla direzione del Pd a Roma – commenta la notizia che la Commissione di Garanzia ha annullato 4.000 voti sui 55mila complessivi delle contestate primarie del Pd per scegliere il candidato del centrosinistra per le prossime elezione regionali in Liguria. Poi, sulle voci che parlano di numerosi voti che ha conquistato grazie all’ala di Scajola e di Ncd, Paita risponde: “Siete male informati. Scajola ha fatto un comizio nel quale parlava bene di Sergio Cofferati, non di me. La differenza tra noi e gli altri è che – prosegue – noi abbiamo le primarie e gli altri no. E la nostra missione resta conquistare voti anche dall’altra parte”  di Manolo Lanaro