Figuraccia alla Camera per la grillina Fabiana Dadone, che si irrita e interrompe il suo intervento a causa della telefonata alla quale risponde il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi: “Non ci ascolta”. Il collega Riccardo Fraccaro, che le sta accanto, grida: “Sta chiedendo lumi perché non sa cosa rispondere”. Esortata dalla presidenza a concludere comunque il suo intervento, la Dadone insiste: “Me ne frego di parlare con un governo che preferisce stare al telefono”. Chiude il microfono e riprende posto tra le proteste dei colleghi M5S. Nemmeno il tempo di dare la parola a un altro deputato e lo stesso ministro Boschi chiede la parola. “Scusate”, inizia, “al telefono era Palazzo Chigi. Credo sarete tutti contenti di sapere che Greta e Vanessa sono state liberate”. L’Aula si unisce in un applauso liberatorio