Una fiaccolata per continuare a sperare e soprattutto per chiedere alle istituzioni di non abbandonare un nucleo famigliare al suo dramma. Da più di due settimane la famiglia Balzano non ha più notizie di Carmine, uno dei due dispersi nella tragedia del Norman Atlantic, il traghetto andato in fiamme lo scorso 28 dicembre, al largo di Corfù, durante il viaggio verso Ancona. “Chiediamo risposte alle Istituzioni – dice il legale Angelo Pisani – chiediamo al Governo di impegnarsi ancora nelle ricerche e nello stare vicino a questa famiglia sia psicologicamente che materialmente distrutta”. Ad organizzare la fiaccolata gli stessi familiari di Carmine Balzano. Sono centinaia le persone che hanno partecipato al corteo che ha attraversato Via Chiaia prima di arrivare prima a palazzo San Giacomo, sede del Comune e poi davanti la Prefettura a piazza Plebiscito. “Noi non perdiamo la speranza – dice Maria Spina, moglie di Carmine – ma comunque vivo o morto lo Stato me lo deve riportare a casa”  di Fabio Capasso