Rapinata, legata a una sedia e colpita al volto da tre uomini incappucciati. È successo a una donna di 60 anni nei pressi di Sant’Antonio di Gallura, in provincia di Olbia Tempio. I tre hanno fatto irruzione nel primo pomeriggio nella sua villa, a San Giacomo, probabilmente utilizzando una scusa per farsi aprire il cancello dalla proprietaria, che poi se li è trovati davanti. Dopo averla immobilizzata, legandole mani e piedi, i rapinatori hanno rovistato tutta la casa, alla ricerca di soldi o gioielli. Non trovando nulla, uno di loro l’ha colpita con un pugno in faccia, causandole degli ematomi.

I tre sono riusciti ad aprire la rastrelliera delle armi e a portar via due fucili da caccia, di proprietà del marito della donna che a quell’ora non si trovava a casa. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Polizia di Tempio Pausania, che ora sono alla ricerca dei tre malviventi.