La cometa C/2014 Q2 Lovejoy, che si è affacciata nei cieli italiani a Natale ed è visibile anche ad occhio nudo, il 7 gennaio raggiungerà la minima distanza dalla Terra, pari a 70 milioni di chilometri, e a metà mese è previsto il massimo di visibilità perché sarà ben alta sull’orizzonte fra le costellazioni di Orione e Toro.

Ma il 2015 sarà un anno pieno di venti astronomici da segnare in agenda. Verso fine mese, il 24 ci sarà un altro evento eccezionale: tripla eclissi su Giove da parte delle sue lune Io, Callisto ed Europa. Osservare l’evento dall’Italia non sarà facile poiché il fenomeno apparirà basso sull’orizzonte: per ammirare lo spettacolo sarà necessario avere a disposizione un orizzonte libero. A febbraio continuerà a dare spettacolo Giove, che il 6 sarà al meglio della sua visibilità perché in opposizione al Sole.

Vigilia di primavera con l’eclissi di Sole: il 20 marzo sarà totale nell’Artico e parziale al 60% dall’Italia (in particolare al Centro). In primavera, il 4 aprile, sarà la Luna la protagonista del cielo con un’eclissi totale invisibile però dall’Europa. Poi entreranno in scena due pianeti: il 23 maggio sarà la volta di Saturno, in opposizione al Sole, e il 5 giugno Venere sarà al massimo della sua visibilità serale.

In giugno potrebbe essere visibile ad occhio nudo anche la cometa C/2014 Q1 PanSTARRS già protagonista nel 2013. Ancora due pianeti saranno i protagonisti del cielo estivo: il primo luglio è prevista una spettacolare congiunzione tra Venere e Giove, che appariranno vicinissimi, a meno di mezzo grado, ossia meno del diametro apparente della Luna. In agosto invece è attesa una pioggia di meteore mozzafiato perché uno degli sciami più belli dell’anno, le Perseidi, durante il suo picco, il 13, non avrà l’ingombrò della Luna.

All’inizio dell’autunno un altro evento eccezionale: il 28 settembre si prevede un’eclissi di Luna totale visibile dall’Italia, che coincide con la Superluna, ossia la Luna piena più grande dell’anno. Il 29 ottobre la Luna occulterà la stella Aldebaran, fra le più luminose del cielo: l’astro sembrerà nascondersi dietro alla Luna e poi sbucare dall’altra parte.

In autunno arriva anche la terza cometa dell’anno, Catalina, che potrebbe essere anch’essa visibile ad occhio nudo e si prevedono altri sciami di meteore spettacolari. In novembre le Alfa Monocerotidi e in dicembre le Geminidi, al massimo di visibilità.