I fan degli U2 potrebbero nn vedere mai più Bono Vox, leader storico del gruppo, imbracciare la chitarra. Nessuna scelta meditata, nessun cambio di stile per la voce della band irlandese, ma una decisione obbligata: Bono, a novembre, era rimasto vittima di un incidente in bicicletta, mentre pedalava a Central Park, riportando sei fratture al braccio sinistro, tra le quali una al gomito e un’altra a un dito. Operato immediatamante, il frontman ha adesso diverse viti e placche di titanio nel braccio.

Un brutto infortunio per il musicista che compirà 55 anni a maggio, tanto da portarlo a dare l’annuncio sul sito della band: “Forse non potrò mai più suonare la chitarra”. L’incidente ha causato gravi danni al braccio del leader della band e la riabilitazione è ancora lunga: “Il recupero è più difficile di quanto pensassi – ha scritto Bono nel post – Non ricordo né l’incidente né come sono finito al New York Presbyterian con le ossa rotte sotto la mia giacca di pelle”. Intanto, il gruppo ha cancellato tutte le apparizioni pubbliche, in attesa che il loro frontman si rimetta e torni a poter calcare, con la chitarra o meno, i palchi internazionali.