Dopo il discorso istituzionale di Napolitano e il controcanto di Beppe Grillo, immancabile arriva quello del comico Natalino Balasso. Il messaggio per il capodanno 2015? “Fumiamoci due pipate di canapa in santa pace”. Insomma, una provocazione che invita alla calma, con un po’ di rassegnazione per sfatare alcuni miti. Quello della crescita, per esempio: “Altro che crescere, siamo un organismo vecchio e obeso. Dobbiamo diventare più leggeri, più agili”. E allora niente paroloni come “ripresa, occupazione: roba da politici”, spiega Balasso, che dedica un pensiero anche all’astronauta Samantha Cristoforetti. “Tanti italiani vanno all’estero per disperazione. Questa qui per andare così lontano doveva essere proprio alla frutta” –  il canale di Natalino Balasso su youtube

→  Sostieni l’informazione libera: Abbonati rinnova il tuo abbonamento al Fatto Quotidiano