Mio marito non è morto. Nella foto che ci hanno mostrato per il riconoscimento c’è una croce che mio marito non ha mai indossato“. Così Maria Spina, moglie di Carmine Balzano, il camionista napoletano ritenuto ancora uno dei dispersi nella tragedia della Norman Atlantic denuncia il ritardo dei soccorsi e nega che quel terzo corpo ritrovato sia del marito. “Secondo me – prosegue – c’è stato uno scambio di persona“. Nella sua abitazione, a Napoli, si sono riuniti tutti i familiari di Carmine che attendono dalla Farnesina notizie ufficiali che ancora non arrivano  di Fabio Capasso

→  Sostieni l’informazione libera: Abbonati rinnova il tuo abbonamento al Fatto Quotidiano