Forti nevicate hanno imbiancato gran parte del Meridione e creato disagi alla circolazione. E in Sicilia, Puglia, Campania e Calabria la Rete ferroviaria italiana ha attivato i piani anti neve. Numerosi i disagi sulle strade, con il traffico marittimo da e per le isole bloccato sia in Campania che in Sicilia. Temperature gelide nell’entroterra, con punte di -10 gradi in Irpinia.  

Sicilia: neve a Palermo, Messina, Siracusa e sulle isole
Nevica dalla mattina in Sicilia, con le isole Eolie che si sono svegliate con le strade imbiancate. A Lipari, la neve è arrivata anche sulle spiagge, mentre a Palermo i fiocchi, che non si vedevano da quasi 20 anni, sono tornati a cadere per le strade del capoluogo siciliano. Ma la neve ha portato anche disagi, soprattutto nella circolazione dei mezzi: martedì sono stati chiusi un tratto della statale 118 Corleonese- Agrigentina, tra Ficuzza e Marineo, e un tratto della Strada statale 117 Centrale sicula a causa di una bufera, così come il tratto della 624 Palermo-Sciacca tra Altofonte e Giacalone. Difficile la situazione anche sul tratto autostradale Palermo-Catania tra gli svincoli di Buonfornello e Irosa. Disagi anche sulla statale 121 nella zona del bivio Manganaro a Lercara Friddi. Interrotti i collegamenti con le isole per il forte vento che soffia da nord-ovest. Neve anche nel Messinese e nel Siracusano.

Puglia, disagi per la circolazione. Chiuso aeroporto di Bari
Ha nevicato tutta la notte sui rilievi pugliesi e, fatto eccezionale, nelle province di Bari, Foggia, Brindisi e Taranto che si sono risvegliate con le strade completamente imbiancate. Disagi per la circolazione nel capoluogo,  in particolare nei sottopassaggi e sui cavalcavia. Lunghe code si sono formate invece lungo la statale 16 tra Polignano a Mare e Bari, bloccata per alcuni mezzi pesanti che slittando sull’asfalto e che si sono messi di traverso sulla carreggiata. Sulla A14 si transita solo con pneumatici da neve o catene ed è in atto da ieri il filtraggio delle auto ai caselli da parte della Polizia stradale.

In provincia di Foggia, in particolare, la neve è caduta copiosa nelle zone garganiche (mezzo metro a Monte Sant’Angelo), con le temperature che hanno raggiunto anche i -9°. Da alcune ore sono all’opera mezzi spalaneve e spargisale per consentire la viabilità in tutta la Regione, anche se è particolarmente critica la situazione sulla statale 7 da e per Laterza. Il traffico è rallentato in direzione del confine tra le province di Matera e Taranto fino all’innesto con la statale 99. Sulla statale 172, alla periferia del capoluogo, alcuni automobilisti sono rimasti bloccati per ore all’altezza dell’ospedale Moscati. Traffico bloccato sulla statale 16 Adriatica.

Calabria sottozero
Temperatura vicina allo zero a Reggio Calabria, dove i cittadini si sono svegliati con le strade e le spiagge vicine imbiancate dalla nevicata della notte. Temperature ancora più basse nell’entroterra calabrese, con le zone della Sila, Aspromonte e Pollino, ma anche nell’entroterra, ampiamente sotto gli zero gradi.

Campania, Vesuvio imbiancato e -10° in Irpinia
Vesuvio coperto di neve e strade imbiancate a Napoli. Temperature sotto lo zero in tutta la Regione, con picchi nella zona di Montevergine in Irpinia dove il termometro segna -10 gradi. Disagi registrati per la navigazione: non partiranno gli aliscafi da e per Ischia, Procida e Capri a causa delle avverse condizioni meteomarine. Le maggiori difficoltà si riscontrano nella viabilità: a causa delle gelate diversi veicoli sono stati soccorsi nel Baianese, in Irpinia e a Teano. La Protezione civile, attraverso il sistema regionale del volontariato, ha soccorso persone in difficoltà sulla viabilità provinciale.

Basilicata, -8° a Potenza
Neve, vento gelido e temperature quasi ovunque al di sotto dello zero (-8 a Potenza) stanno caratterizzando l’ultimo giorno del 2014 in Basilicata, dove le strade sono tutte aperte al traffico, che però si svolge con diversi rallentamenti. In azione i mezzi spargisale per evitare ulteriori disagi alla circolazione. Simile la situazione a Matera: il Comune ha chiesto ai cittadini di evitare di usare l’auto privata, se non necessario. 

→  Sostieni l’informazione libera: Abbonati rinnova il tuo abbonamento al Fatto Quotidiano