Almeno 15mila auto bloccate a causa delle forti nevicate che hanno imbiancato le strade della Savoia, in Francia, con le autorità locali costrette a organizzare velocemente un piano d’alloggio per le migliaia di automobilisti e passeggeri rimasti fermi con i loro mezzi. Un’emergenza che ha già provocato anche una vittima nell’Isère: un uomo è morto dopo aver perso il controllo della sua auto ed essere finito fuori strada proprio a causa dello strato di neve che si è rapidamente formato sull’asfalto. La prefettura locale ha così invitato gli automobilisti a non mettersi in viaggio, fino a quando l’emergenza non sarà rientrata, e a cercare un alloggio per la notte.

Lo scenario in diverse strade e autostrade della regione è sempre lo stesso: auto bloccate con le ruote nella neve, la bufera che non accenna a diminuire e migliaia di persone in strada in cerca di aiuto per poter riprendere il viaggio. Una situazione che ha mobilitato le forze dell’ordine del dipartimento Rhône-Alpes e che non accenna a cambiare per le prossime 24 ore: secondo Météo France, la nevicata continuerà nella notte e nella giornata di domenica in tuta l’area, impedendo così ai viaggiatori di ripartire con le loro auto.

Maltempo anche in altre zone della Francia, con il nord del Paese sotto raffiche di vento che hanno raggiunto anche i 160 chilometri orari e hanno costretto alla chiusura il porto di Calais e portato allo stop dei traghetti diretti verso l’Inghilterra. Chiusi al pubblico i giardini della reggia di Versailles.