Dopo due incontri finiti con un nulla di fatto, i lavoratori della Lega Nord e i vertici del partito (rappresentati dagli avvocati della Pricewaterhouse) torneranno a incontrarsi il 7 gennaio. Al tavolo siederanno i rappresentanti sindacali dei 71 dipendenti del Carroccio e la Lega Nord, che ha avviato la procedura di licenziamento collettivo. Il segretario Matteo Salvini, impegnato a Legnano (Mi) a difendere i lavoratori della Franco Tosi (“Qui ci sono 300 operai da salvare. La Fiom sta facendo un buon lavoro”), non vuole sentire parlare dei ‘suoi’ lavoratori: “Oggi non rispondo su questo”  di Francesca Martelli