Ieri sera a Nantes un uomo ha provocato, investendoli con un furgone, il ferimento di 11 persone e poi si è inferto una pugnalata. E’ accaduto in piazza, dove era stato allestito il mercatino di Natale: 5 feriti sono gravi. L’uomo avrebbe gridato qualcosa mentre accelerava con il furgone diretto sulla gente. La polizia per ora esclude la pista terroristica: “Si tratta di uno squilibrato“. Il primo ministro francese Manuel Valls ha lanciato oggi un appello “alla vigilanza e all’unità” dopo i tre attacchi sanguinosi degli ultimi tre giorni che, ha assicurato, il governo “non sta sottovalutando”. “Non stiamo minimizzando“, ha detto aggiungendo che l’obiettivo del governo è “rassicurare” e “comprendere quanto è avvenuto”. Sabato un uomo al grido di “Allah è grande” ha attaccato degli agenti con un coltello a Joue le Tours prima di essere ucciso. Il giorno dopo uno squilibratosi si è gettato con l’auto contro dei pedoni a Digione provocando 13 feriti. Poi il fatto di Nantes (video tratto da Youtube)