Ad andare sul classico di sicuro non si sbaglia. E in fatto di cucina le scelte tradizionali sono sempre le più azzeccate. Sarà per questo che la collana Audiocook, curata da Luisanna Messeri, maestra di cucina e volto noto del piccolo schermo, si apre con “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi, il padre della cucina italiana. A leggere una dopo l’altra le 790 ricette della più antica raccolta d’Italia, regionali per la gran parte, è l’attore Paolo Poli. Con il suo timbro inconfondibile ci accompagna fra antipasti, fritti, pastelle e brodi.

Della raccolta dell’Artusi non ci si stanca mai: “La Scienza in cucina” di recente ha ispirato “Artusi Remix”, sorta di opera collettiva curata dal cuoco-deejay Don Pasta e uscita nelle librerie lo scorso novembre, che ha messo insieme, grazie anche a un appello sul web, le ricette popolari del nuovo millennio. Il cofanetto audio appena uscito, ultima veste dell’opera artusiana, Emons edizioni, comprende un libretto e un doppio cd contentente le ricette in formato mp3.

“Cucina per gli stomachi deboli, Note di pranzi e Colazione alla forchetta” è il titolo del libretto, mentre fra le tracce audio c’è anche da un’introduzione della stessa Luisanna Messeri. Infine, uno speciale contenuto extra: l’intervista al numero uno della cucina italiana contemporanea, Fulvio Pierangelini, lo chef due stelle Michelin “più bravo del mondo” secondo “Le Figaro”.

Dopo quello con il ricettario che riunì, a partire dalla sua prima edizione nel 1891, le tradizioni regionali a cui venne finalmente riconosciuto il valore di tradizione gastronomica italiana, il secondo appuntamento con la collana Audiocook è previsto per marzo, quando sarà la volta di “Kitchen Confidential” di Anthony Bourdain, letto dal cantautore Bobo Rondelli.

www.puntarellarossa.it