Il Parlamento europeo riconosce lo Stato della Palestina a grande maggioranza, ma il M5S e l’Ukip si trovano in totale disaccordo. A Ignazio Corrao, capo-delegazione M5S, che parla di “passo avanti per il processo di pace in Medio Oriente“, risponde Roger Helmer, collega inglese dell’Ukip,: “L’Ue non ha le competenze o il diritto di riconoscere uno Stato”. “Gettiamo le basi per il miglioramento di una situazione di conflitto che va avanti da troppi anni”, dice Corrao. Sulla sponda opposta Helmer, che pensa che questo riconoscimento “farà credere ai palestinesi che non hanno più bisogno di alcun accordo con Israele”. Si tratta dell’ennesimo caso in cui le posizioni politiche di M5S e Ukip sono le une l’opposto delle altre  di Alessio Pisanò