Sono stati condannati a 3 e anni e 6 mesi i quattro NoTav che nella notte del 13 maggio 2013 assaltarono il cantiere dell’alta velocità a Chiomonte. E’ però decaduta l’accusa più pesante, quella di eversione e terrorismo “perché – secondo la corte d’Assise di Torino – il fatto non sussiste”. Dopo la lettura del dispositivo il pubblico ha lanciato urla di gioia e vari insulti ai due pm che hanno guidato l’accusa per tutto il processo  di Cosimo Caridi