Dall’hinterland al centro della città: l’‘ndrangheta torna nel cuore di Milano come dimostra l’operazione che questa mattina ha portato all’arresto di 59 persone legate alla cosca Libri-De Stefano-Tegano. Il clan operava a Milano, nella zona tra Piazza Prealpi e viale Certosa. Le inchieste condotte negli ultimi anni, invece, hanno decapitato cosche operative nell’hinterland e in Lombardia. Tra gli arrestati c’è anche un carabiniere, che lavorava all’ispettorato del lavoro e numerosi imprenditori. Lo ha spiegato il generale Maurizio Stefanizzi, comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri di Milano, durante la conferenza stampa in Procura in cui sono stati spiegati alcuni dettagli dell’operazione: “Abbiamo scoperto uno spaccato di vita criminale che a Milano non si registrava da 20 anni. Sempre più spesso questi ultimi nascono come vittime e poi si rivolgono alla mafia, magari per il recupero crediti”  di Francesca Martelli