Dopo sedici ore si è concluso con un blitz delle forze dell’ordine il sequestro di ostaggi in  una cioccolateria di Sydney, a Martin place cuore finanziario della città australiana. Due le persone rimaste uccise nell’operazione per liberare le persone tenute prigioniere nel caffè Lindt: uno dei due sarebbe il sequestratore. Quattro i feriti, tre in condizioni definite critiche.