Secondo quello che tra il 2001 e il 2009 fu il vicepresidente degli Stati Uniti, il report sulla Cia sulle informazioni secretate e le torture praticate fino al 2009 nei confronti dei prigionieri (119 i casi citati) sarebbe “pieno di stronzate“. Dick Cheney lo ha detto in un’intervista alla tv americana Fox News, aggiungendo che l’allora presidente George W. Bush era sempre informato dalla Cia.  In particolare, rispondendo al giornalista, l’ex segretario alla Difesa afferma che la pratica del “waterboarding (simulazione di annegamento) non sarebbe da considerarsi una tortura: “Era praticato anche nell’addestramento dei nostri”