“Il Prefetto non esclude lo scioglimento del Comune di Roma per infiltrazioni mafiose. Ci ha rassicurato che non esiste alcun pregiudizio, noi restiamo convinti che i presupposti per ci siano”. Così una delegazione del Movimento Cinque Stelle, composta dai deputati Alessandro Di Battista, Andrea Cecconi, Roberta Lombardi e il consigliere comunale Marcello De Vito, dopo l’incontro con il prefetto di Roma. “Invieremo le nostre interrogazioni in Campidoglio soprattutto sulle municipalizzate – spiega De Vito – ci ha assicurato che al più presto saranno verificate eventuali infiltrazioni nelle istituzioni locali a seguito dell’inchiesta su ‘Mafia Capitale. I Cinque Stelle continuano a chiedere le dimissioni del sindaco Ignazio Marino: “E’ Alice nel paese delle meraviglie – chiosa Di Battista – in qualsiasi altra capitale europea sarebbe già andato a casa, qui invece sono tutti attaccati alla poltrona” di Annalisa Ausilio