“Io avrei convocato il sindacato prima di fare il decreto”. Così il viceministro alle Infrastrutture, Riccardo Nencini, commenta l’operato del ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi, che ieri sera ha precettato i lavoratori delle Ferrovie impedendo loro di partecipare allo sciopero generale indetto dai sindacati Cgil e Uil, previsto per domani. Nencini, intervenuto a Firenze nell’ambito del convegno “muoversi in Toscana” ha però specificato che, secondo il Garante degli scioperi, la precettazione: “Era necessaria”. Infine ha aggiunto: “Quello che è successo ieri in commissione (Affari costituzionali, ndr), non è stato un incidente tecnico ma una posizione politica, se dietro quella posizione si nasconde il voto anticipato, chi l’ha assunta deve spiegarne agli italiani l’utilità”  di Max Brod