“Questa felpa, questo maglioncino nella notte che dice cose sgradevoli su di me, io nemmeno lo conosco. Oggi dicono: ‘Sarebbe bello mettere a Roma un sindaco della Lega’. Hanno rubato, hanno rubato anche loro, e sono stati 8 anni al governo. Maroni ha finanziato con 32 milioni di euro i campi nomadi. La Lega c’era dentro”. Così il leader del M5S, Beppe Grillo, in conferenza stampa al Senato. “La Lega non è un piano B, è stato messo lì per toglierci di mezzo. Salvini ha fatto parte dell’establishment, ha la moglie che lavora in Regione Lombardia, è stato messo lì”. Poi, su mafia capitale, “ci terrei a dire – sottolinea – che noi in questa situazione non c’entriamo, mi piacerebbe esserci stato… prendevamo un po’ di soldi”  di Manolo Lanaro