“Sulla spending review il governo non dà un buon esempio”. A denunciare la contraddizione dell’esecutivo che ha fatto della revisione della spesa pubblica uno dei punti centrali della propria politica è il leader Uil, Carmelo Barbagallo, durante la conferenza stampa di presentazione dello sciopero generale del 12 dicembre prossimo. “Nel 2014 – spiega Barbagallo – la presidenza del Consiglio ha speso 25 milioni di euro in più rispetto al 2013, passando dai 458 milioni dello scorso anno ai 484 milioni di quest’anno: cioè il 5,6% in più. Ci spieghino dunque – aggiunge – di quale spending review stiamo parlando”. Barbagallo rilancia, invece, “la richiesta di investimenti pubblici e privati senza i quali – sottolinea –  potranno fare tutti i decreti che vogliono, ma non ci sarà occupazione”  di Manolo Lanaro