Renato Brunetta li chiamava fannulloni, Matteo Renzi li tiene fuori dalla porta”. Annamaria Furlan, segretario generale Cisl, scende in campo a difesa dei dipendenti pubblici, dal palco della manifestazione nazionale Cisl di Sesto San Giovanni (Milano). “Parli con noi, parli con il mondo del lavoro, con le persone in carne e ossa”, è la sfida della leader sindacale, che ironizza sulle consultazioni online lanciate da Palazzo Chigi. E non risparmia frecciate per la Cgil, dopo che Susanna Camusso si era detta pronta ad appoggiare il referendum della Lega Nord contro la legge Fornero: “Noi non aspettiamo la consultazione del Carroccio. Noi chiediamo al Parlamento di riformare subito quella legge”   di Stefano De Agostini