Si preannuncia come un grande successo la Decima Conferenza dei ricercatori italiani nel mondo, che si svolgerà a Houston, Texas, il prossimo 6 dicembre presso l’Auditorium del Consolato Generale. L’organizzazione è stata curata come ogni anno dal Comites (Comitato Italiani all’Estero) e dal Consolato Generale di Houston, insieme al Comitato Tricolore Italiani nel Mondo (Ctim). Ispiratore e organizzatore della interessantissima conferenza è stato ancora una volta il dinamico comandante Vincenzo Arcobelli (lui è pilota istruttore di volo), che presiede il locale Comites nella vastissima circoscrizione consolare di Houston (Texas, Oklahoma, Asrkansas, Louisiana).

Oltre alle numerose novità che verranno presentatate dai ricercatori italiani, tutte come sempre di grande interesse scientifico e culturale, la vera novità di quest’anno è il riconoscimento ufficiale che il sindaco di Houston, Annise D. Parker, ha voluto fare a tutti i ricercatori italiani, proclamando che il 6 dicembre prossimo in Houston si festeggerà la “Giornata mondiale dei ricercatori italiani”.

Le parole che ha usato il sindaco Parker nell’attestato concesso inquadrano perfettamente la grande importanza, non solo scientifica ma spesso anche commerciale, che i ricercatori italiani apportano a tutta questa area, mettendo anche in evidenza la fattiva e produttiva collaborazione che si allarga a livello nazionale tra Stati Uniti e Italia.

Nell’attestato si legge che viene riconosciuto ai ricercatori italiani “ …successo nelle discipline scientifiche, umanitarie, tecnologiche e areospaziali, nel commercio, nella medicina, oltreché nell’impatto che la lingua e la cultura italiana continuano ad avere su tutto il territorio”.

Per queste ragioni la città di Houston, rappresentata dal sindaco Parker, a ringraziamento del grande contributo dato, proclama il 6 dicembre in Houston come “Giornata mondiale dei ricercatori italiani”.

Pienamente soddisfatto naturalmente il presidente Arcobelli che, a nome anche delle altre autorità coinvolte nell’organizzazione dichiara: “Questo attestato costituisce il più profondo apprezzamento da parte delle Autorità Statunitensi ed in particolare Texane ed Houstoniane, verso il concreto contributo e collaborazione che la comunità Italo-Americana presente sul territorio ha fornito per la crescita e lo sviluppo generale, anche attraverso gli obiettivi professionali che i ricercatori Italiani hanno perseguito con determinazione raggiungendo grandi traguardi e meritato successo”.

“Questo riconoscimento, concesso in occasione della Decima Conferenza dei Ricercatori Italiani , evidenzia inoltre l’operato costante del Comites e l’efficace, costante collaborazione con Ctim e Consolato Generale d’Italia a Houston. Rivolgo inoltre alle Autorità locali, e in particolare al sindaco Parker e al Cons.Pennington, un sentito ringraziamento per il sostegno dato alla nostra manifestazione nel corso degli anni”.

Dallas, Texas