“Si sente in corsa per il Quirinale?” Massimo D’Alema fugge al solo sentir nominare il Colle. L’ex presidente del consiglio, interrogato dai giornalisti a margine di un convegno sull’Africa sub-sahariana a Torino, si dilegua immediatamente gli si chiede se ha ambizioni personali per la nomina del prossimo presidente della Repubblica. “Avevo già una gran voglia di un caffè. Arrivederci” dice mentre si allontana di gran carriera  di Cosimo Caridi