Le foto sono come gli spermatozoi. Ne partono milioni, ma una sola arriva (ogni tanto) con il suo codice di preziose informazioni a trasformare il fermo immagine della realtà per fecondarlo in una intera storia.

La storia di “Tony a Palazzo Chigi da Matteo per un convivio giovane”, come scrivono le agenzie. I quali Tony e Matteo, maschi alfa della combriccola, stanno al centro della scena con camicia bianca e con le ragazze ai lati, le due più belle disponibili, a completare il contesto ornamentale degli affreschi perfezionato da una “pizza margherita e dal prosciutto rigorosamente tagliato a mano” che sono gli altri due ingredienti necessari per fare di una cena un “convivio giovane”.

 

renzi-blai1r

Che se venisse mai equivocato per una riunione di lavoro, ecco che scatterebbe il leggendario tassametro del grande Tony, così diabolico da rivendersi a peso d’oro i disastri che in un decennio ha combinato in Gran Bretagna e nel mondo, per la modica cifra di 3.000 sterline al minuto, secondo i ficcanaso del Daily Mail.

Probabile che questa volta sia venuto gratis. Per consigliare a Matteo altri danni secondari, godersi da lontano il naufragio. E un giorno o l’altro tornare con i cerotti e il conto.