Il meglio della giornata è tutto di sera, in fondo al week end e anche oltre. Perché gli impegni di coppa spingono i big-match verso i posticipi. Il primo del trittico (domenica, ore 18) è il derby della Mole, con il Torino pronto a intralciare il cammino della Juventus che non perde una stracittadina da 19 anni (2-1 nel 1995). Poi toccherà a Roma-Inter, con i giallorossi che testeranno i nerazzurri rigenerati nello spirito ma usurati dalla qualificazione in Europa League. Per Roberto Mancini è quasi un derby, vista la sua lunga militanza nella Lazio. Lunedì chiude il quadro quello che per la classifica è lo scontro più atteso del turno, Sampdoria-Napoli. In palio c’è il terzo posto, nelle mire almeno temporanee anche del Genoa se riuscirà a mettere sotto il Cesena e della Lazio in caso di blitz a Verona, sponda Chievo. Sabato alle 18 apre le danze Sassuolo-Hellas, mentre il Milan attende l’Udinese a San Siro (domenica, ore 15).

SASSUOLO-VERONA (29/11 ore 18)
Sassuolo: Consigli, Peluso-Acerbi-Cannavaro-Vrsaljko, Missiroli-Magnanelli-Taider, N. Sansone-Floccari-Berardi (all. Di Francesco).

•Fuori Zaza per squalifica sarà uno tra Floro Flores e Floccari a prenderne il posto (favorito il primo). In mediana torna titolare Taider accanto a Magnanelli e Missiroli.
Indisponibili: Pegolo, Manfredini. Squalificati: Zaza.

Verona: Rafael, Agostini-Moras-Marquez-Ale. Gonzalez, Hallfredsson-Tachtsidis-Lazaros, J. Gomez-Toni-Nico Lopez (all. Mandorlini)

•Nel 4-3-3 di Mandorlini trovano posto Gonzalez e Lazaros (in vantaggio su Ionita) dal primo minuto per gli infortunati Martic e Obbadi. Conferma per Nico Lopez in attacco, dovrebbe tornare titolare Juanito Gomez.
Indisponibili: Sala, Sorensen, Martic, Jankovic, Obbadi. Squalificati: nessuno.

CHIEVO-LAZIO (29/11 ore 20.45)
Chievo: Bizzarri, Zukanovic-Cesar-Dainelli-Frey, Birsa-Cofie-Radovanovic-Izco, Paloschi-Meggiorini (all. Maran)

•Rosa al completo per Maran che sceglie ancora Bizzarri tra i pali al posto di Bardi e ritrova il lungodegente Botta. Schelotto out, Maxi Lopez verso la panchina. E’ probabile che il tecnico viri verso un prudente 4-4-2.
Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Lazio: Marchetti, Braafheid-Radu-De Vrij-Basta, Onazi-Biglia-Parolo, Mauri-Djordjevic-Candreva (all. Pioli).

•Onazi e Gonzalez si contendono una maglia a centrocampo al posto dello squalificato Lulic. Recupera Mauri e si riprende il posto nel tridente, scalzando Keita e Felipe Anderson. Probabile Radu centrale al posto di Cana con Braafheid dirottato a sinistra.
Indisponibili: Gentiletti, Cataldi, Ciani, Pereirinha. Squalificati: Lulic.

CAGLIARI-FIORENTINA (30/11 ore 15)
Cagliari: Cragno, Pisano-Rossettini-Ceppitelli-Balzano, Ekdal-Conti-Crisetig, Cossu-Farias-Ibarbo (all. Zeman).

•Colombi e Sau sono ancora out, Zeman dovrebbe confermare Pisano (con Balzano spostato a sinistra) e l’ottimo Farias dal 1′. Conti torna dopo la squalifica, Crisetig sembra essere favorito su Dessena. Avelar verso il rientro.
Indisponibili: Sau, Colombi. Squalificati: nessuno.

Fiorentina: Neto, Savic-Rodriguez-Basanta, Alonso-Borja Valero-Pizarro-Aquilani-Joaquin, Gomez-Cuadrado (all. Montella).

•Solite assenze dei lungodegenti Rossi e Bernardeschi, anche Pasqual è sempre out. Dopo il turnover di coppa, Montella dovrebbe andare con i titolari. Ilicic e Babacar verso la panchina: Cuadrado accanto a Gomez e Joaquin a destra.
Indisponibili: Rossi, Bernardeschi, Pasqual. Squalificati: nessuno.

CESENA-GENOA (30/11 ore 15)
Cesena: Leali, Mazzotta-Krajnc-Volta-Giorgi, De Feudis-Cascione-Carbonero, Brienza, Defrel-Hugo Almeida (all. Bisoli).

•Giorgi e Mazzotta saranno gli sterni difensivi, stanti le contemporanee assenze degli infortunati Perico e Renzetti e dello squalificato Capelli. Carbonero sembra essere ormai un titolare nel centrocampo di Bisoli.
Indisponibili: Marilungo, Renzetti, Perico. Squalificati: Capelli.

Genoa: Perin, Marchese-Burdisso-Roncaglia, Antonelli-Greco-Bertolacci-Edenilson, Iago-Matri-Perotti (all. Gasperini).

•In mediana Sturaro è squalificato: Rincon potrebbe rivedersi dal primo minuto se completamente recuperato, altrimenti spazio a Greco o a Kucka nel ruolo originario. Solito ballottaggio Matri-Pinilla, ancora indisponibile De Maio così come il giovane Mandragora.
Indisponibili: De Maio, Mandragora. Squalificati: Sturaro.

EMPOLI-ATALANTA (30/11 ore 15)
Empoli: Sepe, Mario Rui-Rugani-Tonelli-Hysaj, Croce-Valdifiori-Vecino, Verdi, Maccarone-Tavano (all. Sarri).

•Mario Rui stringerà i denti nonostante gli acciacchi. Tavano va verso la conferma accanto a Maccarone in attacco. Ancora out sia Guarini che Laurini. Dietro le punte Verdi preferito a Zielinski.
Indisponibili: Guarente, Laurini. Squalificati: nessuno.

Atalanta: Sportiello, Dramè-Benalouane-Stendardo-Zappacosta, A. Gomez-Carmona-Cigarini-Raimondi, Moralez, Denis (all. Colantuono).

•In regia torna Cigarini dopo la squalifica, Stendardo sembra aver sopravanzato Biava nelle gerarchie di Colantuono. Rischia anche Zappacosta: al suo posto prova a farsi largo Cherubin. Bianchi potrebbe insidiare Denis.
Indisponibili: Rosseti, Estigarribia, Molina. Squalificati: Boakye.

MILAN-UDINESE (30/11 ore 15)
Milan: Diego Lopez, De Sciglio-Zapata-Mexes-Rami, Bonaventura-Essien-Van Ginkel, El Shaarawy-Menez-Honda (all. Inzaghi).

•Difficili i recuperi di Abate e De Jong, che certamente non ci saranno dal primo minuto. Confermata quindi la linea a quattro proposta nel derby, con Mexes centrale e Rami terzino. A centrocampo dovrebbe scoccare l’ora di Van Ginkel. Torres va in panchina: il tridente del Milan torna quello d’inizio stagione con Menez centrale, anche se Pazzini scalpita per avere una chance.
Indisponibili: Abate, De Jong, Alex. Squalificati: nessuno.

Udinese: Karnezis, Domizzi-Danilo-Heurtaux-Piris, Guilherme-Allan-Badu, Kone, Di Natale-Thereau (all. Stramaccioni).

•Widmer è ai box per problemi ad una caviglia: Piris va a destra, con Domizzi sull’altra fascia. Torna Kone sulla trequarti dopo il turno di squalifica, mentre Guilherme è favorito su Pinzi in mezzo al campo. Ancora out Muriel.
Indisponibili: Gabriel Silva, Muriel, Widmer. Squalificati: nessuno.

PALERMO-PARMA (30/11 ore 15)
Palermo: Sorrentino, Andelkovic-Gonzalez-Munoz, Lazaar-Barreto-Maresca-Rigoni-Morganella, Vazquez-Dybala (all. Iachini).

•Tutti a diposizione di Iachini, tranne Bolzoni: l’unico dubbio per il tecnico è a centrocampo, dove Rigoni, Quaison e Chochev si giocano una maglia. E’ favorito l’italiano. Ancora panchina per Belotti: in avanti ci saranno nuovamente Vazquez e Dybala, in un momento di forma straordinario.
Indisponibili: Bolzoni. Squalificati: nessuno.

Parma: Iacobucci, Costa-Lucarelli-Mendes, De Ceglie-J. Mauri-Lodi-Galloppa-Rispoli, Belfodil-Cassano (all. Donadoni).

•La squalifica di Acquah arricchisce il listone degli assenti per il già problematico sfoglio della margherita di Donadoni: al posto del ghanese in campo Galloppa. Mirante dovrebbe farcela a recuperare, ma in porta potrebbe essere confermato Iacobucci. Davanti Belfodil affianca Cassano, anche se Pozzi o Palladino si candidano come sorpresa.
Indisponibili: Biabiany, Paletta, Cassani, Bidaoui, Jorquera, Coda, Ghezzal. Squalificati: Acquah.

JUVENTUS-TORINO (30/11 ore 18)
Juventus: Buffon, Evra-Chiellini-Bonucci-Lichsteiner, Pogba-Marchisio-Pereyra, Vidal, Tevez-Llorente (all. Allegri).

•Allegri ritrova Evra in difesa: a sinistra andrà lui, stante anche la squalifica di Padoin. A centrocampo dubbio Pirlo. Il tecnico potrebbe decidere di schierare Marchisio come vertice basso del rombo e inserire Pereyra nel ruolo d’incursore. Confermato Vidal trequartista, in attacco spazio ancora a Tevez-Llorente, eroi di coppa.
Indisponibili: Barzagli, Marrone, Caceres, Asamoah. Squalificati: Padoin.

Torino: Gillet, Moretti-Glik-Maksimovic, Darmian-Farnerud-Vives-Gazzi-Peres, El Kaddouri, Quagliarella (all. Ventura).

•Si ferma Nocerino e Ventura punta ancora sul modulo a una punta. A centrocampo Farnerud dovrebbe essere preferito a Sanchez Mino, mentre a supporto di Quagliarella ci sarà El Kaddouri, con il delicato compito di legare centrocampo e attacco.
Indisponibili: Basha, Masiello, Nocerino. Squalificati: nessuno.

ROMA-INTER (30/11 ore 20.45)
Roma: De Sanctis, Holebas-Astori-Manolas-Maicon, Nainggolan-De Rossi-Pjanic, Florenzi-Totti-Gervinho (all. Garcia).

•Rebus a destra: Maicon proverà a tutti i costi a esserci contro la sua ex squadra, visto il quadro già complicato dall’assenza di Torosidis. Florenzi nel tridente con Totti e Gervinho, Iturbe in panchina. Destro dovrebbe trovare spazio a partita in corso.
Indisponibili: Balzaretti, Castan, Yanga-Mbiwa, Curci, Torosidis. Squalificati: nessuno.

Inter: Handanovic, Dodò-Juan Jesus-Ranocchia-Campagnaro, Kuzmanovic-Medel-Guarin, Kovacic, Icardi-Palacio (all. Mancini).

•L’Europa League costa cara a Nagatomo, costretto al forfait. Si ferma anche Vidic per un problema al ginocchio. Mancini sembra quindi intenzionato ad affidare la fascia destra a Campagnaro. Torna Medel a centrocampo, mentre Kovacic dovrebbe partire dalla posizione di trequartista dopo l’esperimento come terzo d’attacco a sinistra. L’ottima prestazione di coppa non porta Osvaldo a strappare una maglia ai due argentini.
Indisponibili: Jonathan, Nagatomo, Hernanes. Squalificati: nessuno.

SAMPDORIA-NAPOLI (1/12 ore 21)
Sampdoria: Romero, De Silvestri-Gastaldello-Silvestre-Regini, Soriano-Palombo-Obiang, Gabbiadini-Okaka-Eder (all. Mihajlovic).

•Mihajlovic ha solo un paio di dubbi: se ridare una maglia da titolare in difesa a Romagnoli (ma resta favorito Gastaldello) e se confermare Romero tra i pali adesso che Viviano ha recuperato. Per il resto consueto modulo e soliti uomini schierati dal tecnico serbo, che deve rinunciare al solo De Vitis.
Indisponibili: De Vitis. Squalificati: nessuno.

Napoli: Rafael, Britos-Koulibaly-Albiol-Maggio, David Lopez-Inler, Mertens-Hamsik-Callejon, Higuain (all. Benitez).

•Mertens dovrebbe farcela a essere di nuovo arruolabile dopo il trauma cranico della scorsa settimana e probabilmente verrà subito lanciato in campo da Benitez. In alternativa è pronto De Guzman. La coppia formata da Inler e Lopez si candida a tornare titolare in mediana, anche se non è da escludere l’impiego di Jorginho.
Indisponibili: Zuniga, Insigne, Michu. Squalificati: nessuno