“La votazione non è certificata e leggendo i commenti risulta chiaro che l’80% dei votanti era contraria alla mio addio dal Movimento”. Così Paola Pinna il giorno dopo la sua espulsione dai Cinque Stelle decretata dal web. “Niente vieta di pensare a una falsificazione” afferma. Un sospetto alimentato anche dal deputato Tommaso Currò: “Ho letto i commenti e la maggior parte era contro l’espulsione, il risultato finale della votazione quindi mi sembra strano” di Annalisa Ausilio