Il critico Vittorio Sgarbi presenta alla Camera il quadro di Leonardo da Vinci, dal titolo ‘La bella principessa’. Il capolavoro sarà esposto al pubblico dal 6 dicembre al 18 gennaio nel Salone del trono del Palazzo Ducale di Urbino, sotto concessione del proprietario il collezionista canadese Peter Silverman. Sgarbi ad un certo punto rivela: “Parlando di quello che si potrebbe fare con l’esposizione di certe opere d’arte, come ‘La bella principessa’ e altri capolavori, non è un mistero che parlando con Ignazio Marino del fantasmatico Palazzo Braschi, un importante palazzo a Roma che guarda a Piazza Navona, bene: mi sono reso conto che il sindaco di Roma neanche sapeva che Palazzo Braschi è di proprietà del Comune di Roma. Gli ho detto anche: ‘Guarda che sarebbe del Comune’. Lui pensava che appartenesse a chissà quale entità”. Tra i presenti in sala stampa ad ascoltare la presentazione anche l’ex leader della Lega, Umberto Bossi. E il critico lo ha salutato in sala stampa con queste parole: “Ecco il Leonardo del nostro tempo, Umberto Bossi“. Poi ha aggiunto: “Io paragonai Bossi a Caravaggio, perché nell’arte Caravaggio è stato un gran rompicoglioni, così come la Lega per la Dc”  di Mauro Episcopo