Strade allagate e almeno cinquanta persone al riparo sui tetti a nord Roma mentre in Liguria torna l’allerta 2 e chiudono le scuole a Genova. Bloccato – in entrambe le direzioni – l’accesso alla A12 nel tratto tra Santa Severa e Civitavecchia Sud. Chiusa anche l’Aurelia nei pressi di Santa Marinella. Nubifragi e maltempo tornano a creare disagi. E si teme per i peggioramenti previsti per i prossimi giorni.

Nubifragio vicino Roma, in 50 rifugiati sui tetti.
 Strade e scantinati inondati sul litorale nord di Roma per un violento nubifragio che ha colpito le zone di Santa Marinella, Santa Severa e Civitavecchia. Numerose le richieste arrivate ai vigili del fuoco da parte di cittadini che si sono rifugiati su balconi e tetti. Almeno cinquanta le persone ai piani alti a Santa Marinella, dove sono esondati due torrenti e in strada c’è circa un metro d’acqua. Disagi sulla Roma-Civitavecchia dove la polizia ha effettuato un restringimento di carreggiata tra Civitavecchia Sud e Santa Severa in direzione della Capitale. Binari allagati e circolazione ferroviaria sospesa anche sulla FL5 Roma – Civitavecchia per l’allagamento della linea tra Santa Marinella e Santa Severa.

Viabilità: chiusi tratti di Aurelia e A12. Gli allagamenti hanno colpito anche la A12, tanto che intorno alle 18 è stato chiuso, in entrambe le direzioni, il tratto compreso tra Santa Severa e Civitavecchia Sud. Sconsigliato, quindi, il transito in direzione del litorale laziale a nord della Capitale. Chiusa anche l’Aurelia nei pressi di Santa Marinella, mentre all’altezza del chilometro 62 è caduto un grosso albero che invade entrambe le carreggiate.

Liguria, allerta massima e scuole chiuse a Genova. Dopo dieci giorni di tregua torna l’allerta 2 su Genova e sul Levante dalle 21 di giovedì 27 novembre alle 18 del giorno dopo. In particolare lo stato di allerta vale sui bacini marittimi di centro e di levante (da Noli a Sarzana) e sui bacini padani di levante (Val Trebbia, Scrivia e Aveto). In allerta 1 i bacini padani di Ponente (Val Bormida e Valle Stura). Da Noli a Ventimiglia, invece, criticità ordinaria. Nel capoluogo ligure chiuse le scuole, cimiteri e parchi.

Grosseto, 8 persone isolate dai vigili del fuoco. Dopo l’esondazione del torrente Alma, un’abitazione è rimasta isolata a Pian d’Alma nel comune di Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto, dove otto persone sono state tratte in salvo da un mezzo anfibio dei vigili del fuoco. Nello stesso comune, altre due persone sono rimaste bloccate all’interno del campeggio di Punta Ala dove l’anfibio dei soccorsi sta navigando nella zona dove ci sono due metri di acqua di altezza.