“La propria opinione si deve dire nelle forme rispettose di tutti gli altri. Landini si è scusato e credo che il tema sia chiuso lì”. Così Giuliano Poletti (Pd), ministro del Lavoro, commenta le recenti dichiarazioni del segretario della Fiom, Maurizio Landini, a margine del convegno fiorentino dal titolo ‘How to govern Europe’. A proposito dei dubbi di incostituzionalità sul Jobs Act, sollevati da Gianni Cuperlo (Pd), risponde: “Il problema non c’è. La legge delega è pienamente nell’alveo della costituzionalità”. Infine, sulla vertenza dell’Ast di Terni: “Spero che il prossimo passaggio sia quello cruciale”  di Max Brod