Ilario Ilari e Valentino Tomasone possono tornare al lavoro. I due autisti dell’azienda Trotta service, sospesi 58 giorni fa dal servizio in via cautelativa dopo alcune dichiarazioni sul cattivo stato dei mezzi utilizzati nel trasporto pubblico, rilasciate alla trasmissione Presa Diretta su Rai Tre e che erano state giudicate non autorizzate, sono stati reintegrati. Ilario Ilari, ai microfoni de ilfattoquotidiano.it racconta: “Oggi è il secondo giorno di lavoro. Quando l’azienda ha ritenuto di aver esaurito le indagini, evidentemente non ha trovato estremi per provvedere in altro modo a una forma sanzionatoria e ha deciso di reintegrarci”. Al loro rientro la situazione trovata al rientro non è cambiata molto, ma Ilari ha notato che “già tre giorni dopo la nostra sospensione sono stati sostituiti gli autobus fatiscenti di cui si parlava nella trasmissione, quelli ripresi dalle telecamere”. La vicenda non ha intaccato lo spirito battagliero del rappresentante sindacale dell’Usb, che non smetterà di denunciare eventuali malfunzionamenti: “Il diritto di espressione e di denunciare le cose che non vanno – spiega – è una questione di senso civico. Non dobbiamo aver paura di dire quello che è un problema che viviamo tutti i giorni”  di Chiara Carbone